Sennheiser o Beats? – Sfida tra le migliori cuffie

Sennheiser contro Beats, a giudicare dalla storia delle due aziende, suona un po’ come Davide contro Golia. Un gigante del settore audio contro un’azienda nata solamente sei anni fa, i cui prodotti stanno letteralmente spopolando in ogni angolo del pianeta. In termini di fatturato è una battaglia all’ultimo sangue tra due veri e propri colossi del mercato. Se stai meditando l’acquisto di un paio di cuffie e sei terribilmente indeciso se optare per l’una o per l’altra casa, questa recensione potrebbe fare al caso tuo.

Se lo dice Dr.Dre…

Esprimere un’opinione generale su due marchi così differenti necessita di una piccola premessa.
Per intenderci, le Beats, griffate dal noto rapper Dr.Dre, si riconoscono anche a venti metri di distanza. Le vedi indosso a chiunque, dalle celebrità dello sport o dello spettacolo al ragazzino che aspetta il tram alla fermata. Sono quelle con una “b” minuscola messa in bella mostra su entrambi gli auricolari. Bianche, rosse, fucsia: le Beats non passano di certo inosservate. Al contrario, sarà difficile scorgere qualcuno che sfoggia con orgoglio le sue Sennheiser nuove di pacca. E anche se lo facesse, dubito che possa riscuotere un consenso popolare. Le Beats sono il nuovo che avanza: leggere, comode da indossare, disegnate in modo superbo e soprattutto wireless, almeno nella maggior parte dei modelli.

Cuffie e dintorni: un po’ di storia

La Beats Electronics è stata fondata nel 2008 da Andre Romelle Young, meglio noto come Dr.Dre, assieme al produttore statunitense Jimmy Iovine. Dal 2009 al 2012 ha dato luce ai suoi prodotti in collaborazione con la Monster Cable Products.Terminato l’idillio tra le due compagnie, le cuffie Beats vengono prodotte e distribuite dalla stessa società, lasciando inalterata la popolare linea di cuffie firmata Dr.Dre. Sennheiser, dal canto suo, vanta un’esperienza di oltre mezzo secolo nel settore e rappresenta uno dei punti di riferimento per i ‘cuffiofili’.

Il design non fa il monaco.

Diciamolo subito, le Beats sono proprio belle da vedere. Linee tondeggianti, pulite e compatte in ogni dettaglio, colorazioni che profumano di nuovo. Le Sennheiser invece, anche nei modelli più riusciti sembrano appartenere ad un’altra epoca. Tozze e ingombranti alla vista, seppur comodissime da indossare, non fanno del design il loro cavallo di battaglia. Le Beats sono quasi un oggetto di culto: risaltano all’occhio pur rimanendo discrete. Le Sennheiser invece sembrano quasi come la maglietta di una taglia più grande presa in prestito dal papà. Da buon italiano ti starai chiedendo: ma allora dove sta la fregatura?

Prima di procedere ad un’analisi specifica dei prodotti di punta delle due case è necessario porsi una domanda fondamentale. In che modo intendi utilizzare le cuffie? Se la risposta è ‘riprodurre gli mp3 sul cellulare’ o qualcosa di simile, non vale nemmeno la pena continuare a leggere la recensione. Se invece la tua scelta è mirata ad acquistare un prodotto di qualità medio-alta, per riproduzioni Hi-Fi sei il benvenuto.

Due pesi e due misure

Per fare un confronto equo tra le due case è necessario prendere in esami due prodotti analoghi, considerando prezzo e specifiche tecniche. Dal momento che la Beats tende quasi ad occultare le caratteristiche delle sue cuffie – in rete è difficilissimo trovare dettagli tecnici esaurienti – prenderò ad esempio modelli di fascia alta con prezzi simili. Ad esempio le

Sennheiser HD 650 e le Beats Pro, entrambe attorno ai 400€ di listino, anche se negli store online è possibile trovarle a prezzo scontato.

Una differenza che risalta a prima vista è la configurazione impiegata. La Sennheiser, nella maggior parte dei modelli HD utilizza quella aperta, mentre le Beats sono tutte rigorosamente chiuse. Che differenza c’é? Per darti un’idea, prova ad ascoltare il suono di una chitarra in una grande stanza vuota e in un ambiente piccolo e arredato. In termini spiccioli la cuffia aperta da più respiro al suono, offrendo una percezione diversa all’ascoltatore. Dal canto loro le Beats utilizzano un sofisticato sistema per attutire i rumori esterni e migliorare l’isolamento acustico. Un aspetto utilissimo mentre cammini per le vie cittadine, un po’ meno se le utilizzi in studio o a casa. Tuttavia, se cerchi una ‘cuffia da passeggio’, esistono modelli di Beats più economici e leggeri. Infatti, la qualità degli mp3 non consente di esaltare le caratteristiche di prodotti simili.

Sennheiser o Beats: chi vincera’?

Passiamo alla questione più importante, ovvero il suono. A parità di costo, quale delle due offre un’esperienza uditiva superiore? Sebbene la voce del popolo ti suggerisca che le Beats siano delle cuffie con gli attributi, a mio parere non c’è nemmeno competizione. Stiamo parlando di due prodotti che in comune hanno solamente il prezzo, e nulla più. Ma se il paragone tra le HD 650 – un raro esempio di eccellenza a costi contenuti – e le Beats Pro suona quasi come un’eresia, si può fare lo stesso discorso per altri modelli. Un esempio? Con circa 150 € puoi portarti a casa delle buone cuffie Hi-Fi come le HD 598, o optare per le Solo HD della Beats. I bassi prominenti schiacciano il suono in modo quasi innaturale, mentre le cuffie della casa tedesca risultano essere bilanciate decisamente meglio. Suoni più chiari e ben distinti e una gamma di frequenze superiore. Insomma, un risultato che non tradisce le aspettative.

Potrei paragonare anche altri modelli, come le cuffie chiuse Sennheiser Momentum, che si attestano sui 240€ proprio come le Monster Beats, ma la sostanza non cambierebbe. Inutile dire che la risposta in frequenza – 20/20.000 Hz per le Beats, 16/22.000 per le Sennheiser – la qualità del suono e il peso, giochino a favore della casa tedesca.

Il mito si ribalta

Eccezion fatta per il design a-la-page, a mio parere le Sennheiser Momentum sono migliori sotto qualsiasi aspetto se paragonate alle Beats. I pregi della casa americana si esauriscono nella scelta estetica e nella praticità d’utilizzo. Ma vale davvero la pena spendere tanti soldi per delle cuffie di qualità inferiore a tante altre più economiche? In questo caso nella lotta tra Davide e Golia ha la meglio il gigante. Capitolo chiuso.

Discussione

  1. franco
    8 anni fa

    Qualcuno mi spieghi perche’ con le beats pro Spotify si sente bene mentre con Sennheiser HD650 bisogna alzare il volume molto perché ‘ il suono e’ molto ovattato

    RispondiElimina
    • MauAsRoma
      8 anni fa

      Semplicemente perché le Sennheiser hd 650 hanno un impedenza di 300ohm mentre le Beats pro hanno un impedenza più bassa. (almeno credo)

      RispondiElimina
  2. enrico
    8 anni fa

    Ho da poco acquistato le HD650 provando tra le altre anche le Beats pro…..!!! Non esiste paragone,possono andar bene per quei citrulli che ascoltano musica nel traffico o sui mezzi pubblici…..!

    RispondiElimina
  3. fabio
    9 anni fa

    le cuffie beats cosa sono?????????? cosa e questo ogetto misterioso,forse come eq e ottimo perche’ provandolo sul mio htc mettendo eq beats si sente la dfferenza, ma nient’altro piu’,le cuffie sono orribili e dico anche ascoltando gli stessi mp3, risultano superiori le sennheiser non ultimo il confronto tra le sennheiser urbanite xl vs beats studio dr stronzer 2.0 la qualita delle sennheiser non si discute super vincente,detto tutto e proprio vero le beats sono cuffie da vip,calciatori e bimbi minkia concludo nel dire che ad amsterdam non mai visto un dj con cuffie beats ma rigorosamente tutti con sennheiser e qualcuno con akg tiesto 267.
    conclusione finale non comprate le beats

    RispondiElimina
    • 8 anni fa

      Esattamente vero tutto quello che hai detto
      Le persone che sanno scegliere comprano le sennheiser visto che spendendo meno per degli auricolari beats possono sicuramente trovare delle cuffie con migliore qualità audio e materiale di marchio sennheiser.
      Le persone che seguono solo la moda spendono soldi inutili per le diffusissime beats.
      Siate lodati voi della azienda tedesca sennheiser

      RispondiElimina
  4. Marco
    9 anni fa

    Ciao!
    Grazie per questa guida. Spettacolo!
    Mi è stata molto utile.
    Immaginavo fossero meglio quelle tedesche ma volevo esserne certo. E questa guida mi ha tolto ogni dubbio.

    ciao

    RispondiElimina

Partecipa alla Discussione