Materassiedoghe Pale Classic – Recensione – Opinioni e Migliori Offerte

Il Pale Classic è un materasso dotato di un innovativo strato superiore in Technoairfresh, un materiale che nasce con l’obiettivo di migliorare il Memory Foam, preservandone i pregi e superandone i difetti. In particolare, il Technoairfresh è più fresco e traspirante del Memory Foam, pur assicurando un grado di comodità paragonabile, se non superiore. Il Pale Classic è infatti meno cedevole ma più versatile rispetto ad un tradizionale materasso in memory ed al tempo stesso trattiene meno il calore, rendendo il riposo più piacevole e scongiurando l’accumulo eccessivo di sudore ed umidità.

Il Pale Classic è un materasso completamente Made in Italy, certificato nei materiali per la totale assenza di sostanze nocive ed è prodotto dalla Etracom Srl, un’azienda attiva nel settore del riposo da quasi 40 anni.

Il suo rapporto qualità/prezzo è tra i migliori sul mercato, con un prezzo tutto sommato contenuto e una qualità che materassi molto più costosi non riescono a raggiungere. Si tratta di un materasso estremamente versatile, e per questo adatto a molti stili di sonno diversi. Principalmente è da consigliare a chi dorme di lato e a chi soffre il caldo o ha problemi di eccessiva sudorazione durante la notte. Grazie all’ottimo sostegno offerto dallo strato inferiore e al suo complessivo grado medio di rigidità, è capace di accogliere pesi sino a 150 kg.

In definitiva, siamo davanti a uno dei materassi migliori tra quelli che abbiamo provato, che viene inoltre venduto come Dispositivo Medico (quindi detraibile al 19%) e con una garanzia di ben 20 anni.

Per comprarlo al prezzo più basso potete andare direttamente nel sito del produttore.
Con il codice LEMO5 avrete anche uno sconto ulteriore del 5%.

Per conoscere tutti i dettagli del materasso Pale Classic leggete la nostra recensione, che è stata scritta dopo aver provato davvero il materasso, testandolo sotto ogni aspetto, dormendo su di esso e solo alla fine esponendo tutti i pregi e i difetti del prodotto.

Migliori Offerte

Il materasso Pale Classic può essere comprato direttamente nel sito del produttore al prezzo più basso.
Con il codice LEMO5 avrete anche uno sconto ulteriore del 5%.

VEDI TUTTE

Pro

Strato in Technoairfresh

Lo strato in Technoairfresh rende il materasso comodo, accogliente e al tempo stesso fresco e traspirante. Grazie al Technoairfresh si otterrà un livello di comfort paragonabile, se non superiore, al tradizionale materasso in Memory, ma si risolverà il problema tipico di questo materiale, legato all’accumulo di calore e di umidità, che porta ad avvertire troppo caldo e, di conseguenza, a sudare.

Rapporto qualità/prezzo

Il materasso è offerto sul sito del produttore ad un prezzo davvero invitante, specialmente se trovato in sconto.

Made in Italy e certificazione Certipur

Il materasso Pale Classic è completamente realizzato in Italia. Questo vuol dire che ogni suo componente è realizzato da aziende italiane, a garanzia della qualità dei materiali scelti. Inoltre, tutti i materiali sono stati testati e certificati Certipur rispetto all’assenza di sostanze nocive per l’uomo.

Garanzia

La garanzia è estesa a 20 anni, e l’azienda che produce il materasso è in attività da più di 36 anni.

Dispositivo medico

Il Pale Classic è un dispositivo medico e può essere detratto come spesa sanitaria al 19%. Può anche essere richiesta iva agevolata al 4% per chi ha una disabilità e può esibire relativa documentazione.

Contro

Rivestimento

Il rivestimento, pur essendo di buona fattura, ha un design un po’ “datato” e poco moderno. Pesa anche l’assenza delle maniglie, che sarebbero state molto comode per spostare il materasso.

Recensione

Pale Classic: il materasso con strato Technoairfresh che supera il Memory Foam

Se cercate un materasso comodo, accogliente ed al tempo stesso fresco e traspirante, il materasso Pale Classic può essere un ottimo candidato per voi.

Il Pale Classic è uno dei tre modelli della linea Pale di Materassiedoghe, insieme al Pale Speciale, che abbiamo già provato tempo fa, ed al Pale Technoairfresh. A differenza dei suoi “fratelli”, il Pale Classic è l’unico non dotato di uno strato a micromolle insacchettate. Questo lo differenzia notevolmente dal resto della linea, sia come caratteristiche che come costo.

Infatti, la caratteristica distintiva del Pale Classic è quella di essere composto da due soli strati, perfettamente amalgamati tra loro: quello superiore, denominato Technoairfresh, e quello inferiore, realizzato in una più tradizionale schiuma ad acqua.

Com’è fatto il Materasso Pale Classic

Il Pale Classic è prima di tutto un materasso completamente Made in Italy. Questo vuol dire che ogni componente è realizzato da aziende altamente specializzate che operano in Italia o dalla stessa Etracom, azienda detentrice del marchio Pale e Materassiedoghe. Tutti i materiali utilizzati per la realizzazione del prodotto sono dotati di certificazione CertiPur, che garantisce l’assenza di sostanze potenzialmente dannose per l’uomo.

Pale Classic - gli strati del materassoi

Il Pale Classic è un materasso completamente sfoderabile, alto ben 26 cm, di cui i primi 6 cm compongono lo strato superiore in Technoairfresh, che è incollato su uno strato inferiore di 18 cm di poliuretano espanso denominato Medfoam.

Lo strato in Technoairfresh promette di accogliere il corpo come in un abbraccio fresco ma avvolgente. Lo strato inferiore ha invece lo scopo di sorreggere il corpo, garantire la stabilità e la longevità del materasso e disperdere il calore.

I due strati sono incollati e racchiusi in una sottile rete, racchiusa a sua volta dalla copertura completamente sfoderabile e lavabile in lavatrice, spessa circa 2cm, che permetterà al materasso di raggiungere i 26 cm promessi.

Pale Classic - copertura esterna parte superiore materasso

Cos’è il Technoairfresh

materasso pale classic senza molle technoairfresh materassiedoghe

Il Memory Foam ha delle caratteristiche viscoelastiche piuttosto variabili, per cui esistono delle differenze enormi tra i diversi tipi di schiume dichiarate come “Memory” dal produttore, che cambiano in base alla tipologia di poliuretano e di additivi chimici utilizzati.

Tuttavia, tutte le schiume in Memory sono caratterizzate da una forte resistenza a ritornare alla loro forma originale, una volta sollecitate. Questa caratteristica fa sì che la schiuma modelli la sua forma sulla base della pressione esercitata su di essa, creando un effetto di avvolgimento e di distribuzione del peso davvero unico e caratteristico.

Di contro, le stesse caratteristiche che conferiscono al Memory queste proprietà viscoelastiche, lo rendono estremamente soggetto a trattenere localmente il calore e l’umidità. Se per alcuni la sensazione di calore può risultare piacevole o addirittura terapeutica, per tanti altri è invece l’esatto contrario. Un materasso troppo caldo può rivelarsi un cattivo alleato del riposo, in quanto contrasta il fisiologico abbassamento della temperatura necessario al corpo per un riposo efficace.

Questo problema, meno evidente durante la stagione invernale, si presenta in maniera piuttosto prorompente durante la stagione estiva, specialmente per chi vive nelle zone più temperate o è maggiormente sensibile al calore. Inoltre, un’eccessiva umidità locale tenderà nel tempo a favorire lo sviluppo di muffe e microorganismi nocivi.

Il Technoairfresh non è altro che la risposta di Materassiedoghe a questa problematica. Si tratta di un materiale che prova ad essere allo stesso tempo morbido ed a bassa resilienza, in maniera simile al Memory tradizionale. Tuttavia, a differenza di quest’ultimo, la sua struttura a celle aperte gli conferisce delle ottime proprietà di traspirazione e di dissipazione del calore.

Materassiedoghe non è l’unico produttore che ha provato a risolvere il problema della scarsa traspirazione del memory foam. Tuttavia, tra i materassi da noi testati, il Technoairfresh è l’unico materiale che cerca di raggiungere degnamente l’obiettivo in maniera autonoma. Infatti, la soluzione tipicamente adottata dai produttori è quella di utilizzare un doppio strato: il primo strato a schiuma traspirante viene posto al di sopra di uno strato in Memory più tradizionale. Il Technoairfresh invece, assolvendo ad entrambe le funzioni in un unico strato, riesce a garantire uno spessore di traspirazione maggiore. Inoltre, il singolo strato con duplice funzione renderà necessaria una sola incollatura, garantendo una maggiore omogeneità della struttura ed abbassando il prezzo finale del prodotto. Da punto di vista teorico il Technoairfresh sembra davvero essere un’ottima idea.

Abbiamo perciò testato per voi il Pale Classic, molto curiosi di sapere se, all’atto pratico, il Technoairfresh risolva davvero il problema del calore e dell’umidità tipico del Memory Foam. Vediamo com’è andata!

Il materasso testato

Il materasso che abbiamo testato è il Pale Classic nella sua versione matrimoniale di dimensioni standard (160x190). Il test è avvenuto in Sardegna durante l’estate, ed in questo modo è stato più facile riuscire a verificare se le promesse di comodità, freschezza e traspirazione promesse dal Technoairfresh vengano davvero mantenute.

Pale Classic materasso

Il test e le impressioni

Partiamo subito col dire che il materasso ha rispettato le premesse e le promesse.

Lo strato inferiore ha il compito di sorreggere il corpo, e lo fa alla perfezione. Il materasso fornisce un valido sostegno alla schiena, con un livello di rigidità medio/alto. Il Medfoam che compone lo strato inferiore è di ottima qualità, e rende estremamente stabile l’appoggio per lo strato superiore e per l’utilizzatore. Le sue dimensioni piuttosto generose (18cm) promettono un’ottima longevità e denotano una notevole capacità di disperdere il calore. Inoltre, una base spessa e stabile è fondamentale per rendere consistenti le caratteristiche del materasso nel tempo e permettere alla schiena di adattarvisi a pieno.

Pale Classic - strati interni
In foto è possibile vedere i due strati, quello superiore (verde) in Technoairfresh (6 cm), quello inferiore (bianco) è il Medform (18 cm).

Ma passiamo allo strato superiore, il super ospite in questo spettacolo, perché è su di esso che sono puntati i riflettori: il Technoairfresh mantiene pienamente le promesse e riesce nel suo intento di risultare al contempo avvolgente e fresco.

Sono rimasto piacevolmente sorpreso, in quanto il bilanciamento tra le caratteristiche di un Memory e di un poliuretano classico è stato tarato davvero bene. Rispetto ad un Memory tradizionale, la forma viene conservata per un tempo inferiore. Di conseguenza, la risposta ai movimenti sarà un po’ più veloce, consentendovi di trovare e di modificare la posizione più agevolmente. Tuttavia, la vera innovazione sta nell’assenza di quella fastidiosa sensazione di calore e di sudore che si dà quasi per scontata, come fosse una tassa da pagare, specialmente in estate.

Pale Classic - pressione
Prove di pressione del materasso, che torna alla sua forma originale più velocemente di un Memory, grazie alla scelta di materiali diversi, in particolare il Technoairfresh superiore.

Durante le nottate più calde, lo stupore è stato tanto. Infatti, nelle due settimane in cui ho provato il materasso, sono riuscito a tenere il condizionatore spento durante la notte, nonostante fosse agosto e io viva in Sardegna. In realtà, la sensazione percepita non è esattamente di “fresco”, ma piuttosto di “uniformità” di calore tra il lato del corpo poggiato sul materasso e il resto del corpo. Questo mi fa ben sperare anche per l’inverno, in quanto una temperatura stabile risulta essere piacevole anche sotto il piumone. Personalmente non ricordo di aver mai percepito la stessa sensazione con altri materassi, e per questo sono contento di poter testimoniare che il Technoairfresh funziona, eccome. Inoltre, se siete come me, abituati ad accendere il condizionatore prima o durante il riposo, dovreste seriamente valutare l’impatto che un materasso come questo può avere in termini di risparmio energetico, specialmente in estate.

Ovviamente, lo strato in Technoairfresh, per poter funzionare bene, deve lavorare in sinergia con un rivestimento esterno adatto. In questo caso, a differenza degli altri modelli della linea Pale, è stato scelto il rivestimento in tessuto tecnico Polar. Rispetto al rivestimento Thermosensitive del Pale Speciale, il Polar sembra essere un tessuto un po’ meno evoluto e privo degli effetti di sensibilità locali, studiati per intrappolare l’aria al fine di favorire l’isolamento termico della parte a contatto con il corpo. La scelta di utilizzare il tessuto Thermosensitive piuttosto che il Polar potrebbe essere legata sia ad aspetti economici, che al fatto che nel Pale Classic non sia presente lo strato intermedio in micromolle. Infatti, i materassi con le micromolle tendono a sostenere maggiormente zone del corpo che affondano di più, rendendo ancora più cruciale il ruolo traspirante del rivestimento. Il Pale Classic, non avendo le micromolle ed accompagnando in maniera più soffice la forma del corpo, non ha probabilmente bisogno del rivestimento Thermosensitive.

Pale Classic materasso pronto da usare

Tuttavia, l’unico vero problema dei rivestimenti dei materassi Pale è l’assenza di maniglie laterali, che renderebbero un po’ più comodi gli spostamenti. Inoltre, la trama del rivestimento Polar sembra un tantino “barocca” e retrò. Per puro gusto personale avrei preferito una trama più moderna e lineare.

A chi consiglierei il Pale Classic?

Il materasso Pale Classic è un modello abbastanza “universale”, nel senso che tende ad accontentare un po’ tutti i gusti. La casa madre lo ritiene adatto a pesi inferiori a 150 kg, e probabilmente è vero, visto il generoso spessore dello strato in medfoam.

Il Pale Classic è davvero ottimo per chi tende a dormire di lato, in quanto risponde perfettamente alle esigenze di cedevolezza nelle spalle e nei fianchi tipiche dei side-sleeper. Se però preferite dormire prevalentemente pancia in giù e magari pesate oltre i 100kg, probabilmente dovreste orientarvi verso un modello a micromolle, che possa garantire una maggiore spinta sui fianchi.

Ovviamente, la presenza del Technoairfresh rende il Pale Classic estremamente adatto a chi soffre eccessivamente il caldo durante la notte. Se però siete taglie forti, che soffrono il caldo e amano dormire in posizione prona, il consiglio è sicuramente quello di optare per il modello Pale Technoairfresh.

Il Pale Classic è perfetto anche per chi dorme nella classica posizione supina e per le coppie con stili di sonno molto diversi che vogliono trovare un giusto compromesso. Chi invece ha un sonno dinamico ed alterna costantemente la posizione di riposo potrebbe beneficiare maggiormente della spinta offerta dai materassi ibridi, come il Pale Speciale (se non soffrite il caldo) o il Pale Technoairfresh, per rimanere nell’ambito dello stesso brand.

Confronto con altri brand

Rispetto agli altri modelli Pale, il Classic è il materasso che offre il miglior rapporto qualità/prezzo. L’assenza delle micromolle e del rivestimento Thermosensitive lo rende sicuramente più economico rispetto al Pale Speciale e al Pale Technoairfresh. Nonostante questo, il Classic regge molto bene il confronto con i modelli più costosi, proprio perché è studiato per esigenze diverse. Se rientrate nelle caratteristiche descritte nel paragrafo precedente, comprate Pale Classic senza indugi, non ve ne pentirete.

Il Pale Classic condivide alcuni principi realizzativi con altri celebri materassi venduti attraverso Internet, come Emma Original. Ad esempio, Emma dispone di uno strato superiore in un materiale studiato per essere più traspirante del Memory, l’Airgocell.

Tuttavia, al di sotto dello strato superiore Emma offre uno strato intermedio in Memory ultradenso, mentre Pale Classic cerca di incorporare la comodità e la traspirazione nell’unico strato superiore.

Sebbene Emma Original sia un materasso che offre un buon livello di traspirazione, bisogna riconoscere che il Pale Classic è il primo della classe sotto questo punto di vista. I 6 cm di spessore del suo strato superiore, uniti ad un buon materiale del rivestimento, offrono davvero qualcosa in più in termini di freschezza.

Sogno d’argento invece si può considerare come un materasso Memory più “puro”, perché lo strato superiore è in vero e proprio Memory. Risulta essere quindi un po’ più morbido, caldo ed avvolgente. A maggior ragione, possiamo dire che, rispetto a Sogno d’argento, il Pale Classic è nettamente più fresco.

Il Pale Classic pecca lievemente a livello di rifiniture, cuciture e design rispetto ad Emma Original, che offre un design più moderno.

Unboxing

Pale Classic - Unboxing materasso

Pale Classic arriva sottovuoto in una scatola di circa 45x45 cm di base e altezza di circa 1.70 metri. Il materasso all’interno della scatola sarà piegato in due ed arrotolato. Il consiglio è perciò quello di aprirlo il prima possibile, affinché i materiali non si alterino se tenuti per troppo tempo sottovuoto.

Pale Classic - materasso sottovuoto srotolato

Una volta estratto dalla scatola, si dovrà procedere ad eliminare la pellicola che lo avvolge e a posizionarlo sul letto (ancora sottovuoto). Nella scatola non sono presenti istruzioni o strumenti per aprire il cellophane, ma l’operazione è piuttosto semplice e bastano un paio di forbici o un semplice taglierino per liberare il materasso.

Pale Classic - apertura materasso

Una volta aperto, il materasso impiega davvero pochissimo a tornare perfettamente in forma e ad espandersi sino a diventare alto i 26 cm promessi. Dopo di che potrete usarlo subito, ma il consiglio è quello di lasciarlo rigonfiare per qualche ora.

Appena aperto, il materasso rilascia un odore intenso e caratteristico, ma piacevole. Il profumo è simile a quello presente nelle macchine appena acquistate. Se siete sensibili agli odori, potete aprire il materasso la mattina e tenere le finestre aperte sino al momento di andare a letto la sera.

Spedizioni, pagamenti e detrazioni fiscali

Il materasso può essere comprato direttamente sul sito del fornitore al miglior prezzo possibile online. Si può pagare con carta, con Postepay, con bonifico bancario, con Paypal, e anche in contanti alla consegna. C’è inoltre la possibilità di pagare a rate, da 3 a 18 mesi. In particolare, Materassiedoghe si appoggia ai circuiti Scalapay (possibilità di pagare in 3 rate in maniera particolarmente semplice) o a Soisy (possibilità di pagare agevolmente con suddivisione sino a 18 rate).

Il materasso Pale Classic è certificato come Presidio Medico e pertanto può essere detratto come spesa sanitaria al 19%. Inoltre, chi possiede una disabilità permanente ha la possibilità di acquistare il prodotto con IVA agevolata al 4%. Si possono poi sfruttare ulteriori vantaggi come il Bonus Mobili al 50%.

Il materasso è garantito per 20 anni e su questo dato vorrei spendere due parole. I materassi schiumati che abbiamo recensito sinora sono venduti solitamente con 10 anni di garanzia, mentre Materassiedoghe offre addirittura il doppio degli anni. Questo è sicuramente segno di serietà, ma anche di grande fiducia nei propri prodotti.

Inoltre, consideriamo che una garanzia di 20 anni offerta da un’azienda italiana come la Etracom SRL (società che detiene il marchio Materassiedoghe), che è attiva da 36 anni sul mercato dei materassi, ci offre una tranquillità maggiore rispetto alla garanzia offerta da aziende poco note o appena nate, che non sappiamo quanto e se resteranno sul mercato.

Conclusioni

In conclusione, possiamo affermare che il Pale Classic è un prodotto che consigliamo senza alcun dubbio. Si tratta di un materasso innovativo, con uno strato in materiale Technoairfresh, che risulta essere una naturale evoluzione dei materassi in Memory Foam, e che si impone sul mercato con l’obiettivo di offrire comodità, freschezza e sostegno in un unico materasso, riuscendoci pienamente.

Materassiedoghe ha creato così un prodotto adatto a tutti, che offre alla schiena il giusto supporto e accoglie il corpo in un abbraccio fresco e in grado di avvolgere senza far sudare. Un esperimento audace, ma pienamente riuscito.

Il Pale Classic gode inoltre di un eccezionale rapporto qualità/prezzo e potrete acquistarlo direttamente sul sito dell'azienda, anche a rate. Inoltre, il materasso è detraibile al 19% e può godere di IVA agevolata al 4%. Per concludere il tutto, il Pale Classic è coperto da una garanzia estesa di ben 20 anni.

E se il Pale Classic non vi dovesse convincere potete sempre provare a fare il test del sito Materassiedoghe per capire quale potrebbe essere il modello più giusto per voi, in base alle vostre abitudini e caratteristiche.

Inserita da:

Discussione

Inizia una Discussione