Come scegliere le Fiale Anticaduta

Quando ci si lava o i capelli non esiste sensazione più spiacevole del vederli nello scarico. Allo stesso modo spazzolarsi la testa non è più un gesto rilassante ma può essere fonte di stress se i capelli da folti si assottigliano. Uno dei rimedi più usati, e funzionanti, è quello di impiegare le fiale anticaduta. Vediamo allora cosa sono, come scegliere le migliori fiale anticaduta e come usarle.

fiale

Come si scelgono le fiale anticaduta giuste per ogni problema?

La prima cosa da capire, quando si deve scegliere una fiala, è il motivo per cui i capelli cadono. Può dipendere da un fisiologico cambio di stagione come avviene in autunno ad esempio, oppure può essere sintomo di stress o ancora la conseguenza di un trattamento farmacologico aggressivo.

La caduta dei capelli poi può dipendere anche da fattori ereditari. Se i genitori hanno perso i capelli precocemente, è probabile che anche per i figli accada lo stesso. Anche l'indebolimento del capello a causa, ad esempio, di tinte o acconciature molto tirate può portare alla caduta.

La prima cosa che si tende a fare in questi casi è utilizzare prodotti come shampoo (di cui abbiamo parlato nella classifica dedicata proprio agli shampoo anticaduta) o erbe, ma in casi più resistenti le fiale anticaduta possono davvero fare la differenza. Vediamo quindi quali elementi considerare per scegliere le giuste fiale anticaduta e quali comprare per ogni esigenza.

uomo calvo

Composizione

I prodotti anticaduta in fiala sono definiti coadiuvanti nella prevenzione della perdita dei capelli. Contengono generalmente principi attivi di origine vegetale, uniti a vitamine e aminoacidi in grado di ridare nuova vita al capello. Lo rendono più forte, lo nutrono, quindi fanno sì che si spezzi o cada meno facilmente e favoriscono inoltre la ricrescita stimolando il bulbo pilifero.

La cosa importante da considerare è che non stiamo parlando di farmaci miracolosi, ma sono comunque prodotti seri che possono davvero fare la differenza se impiegati in modo corretto. In caso di patologie del capello invece è sempre necessario rivolgersi agli specialisti del settore.

Si deve sempre prestare attenzione agli ingredienti. Scegliere fiale che contengano gli aminoacidi essenziali per stimolare il bulbo è importante. Tra gli ingredienti principali ce ne sono alcuni poi che la recente ricerca scientifica ha dimostrato efficaci, e sono nello specifico:

Questi ingredienti stimolano la ricrescita, favoriscono la microcircolazione, rendono il capello più spesso e resistente e limitano la caduta. Si dovrebbero invece evitare le fiale nella cui composizione compaiano sostanze come i solfati.

fiala

Caratteristiche personali

È fondamentale sapere che non tutte le fiale agiscono in maniera uguale su tutti, per questo bisogna ascoltare i consigli ma è importante che abbiate pazienza. Potrebbe essere necessario fare anche diverse prove prima di trovare il prodotto giusto per voi. È importante iniziare con quelle che hanno la formulazione più delicata e meno aggressiva possibile, per minimizzare il rischio di allergia e di desquamazione della cute.

Ultimi consigli: come usare le fiale

Una volta trovata la fiala adatta, si deve anche impiegarla nel modo giusto. Ecco allora qualche consiglio di impiego:

Per quanto riguarda la frequenza di utilizzo, si consiglia, a meno di indicazioni particolari indicate sulla confezione, un primo trattamento d'urto della durata di un mese, usando una fiala al giorno. Dal secondo mese, e fino in genere al terzo, si dovrebbe seguire un programma di mantenimento usando 3 fiale a settimana.

Discussione

Inizia una Discussione