Le Migliori Cuffie In-Ear del 2018

La diffusione dei dispositivi portatili in grado di riprodurre ore e ore di musica ad altissima fedeltà è capillare. Lettori MP3, iPod e smartphone sono i compagni fedeli di milioni di persone che tutti i giorni lavorano, camminano, corrono e fanno jogging. La routine quotidiana e lo sport sembrano più piacevoli ascoltando la propria musica preferita attraverso cuffie collegate a questi apparecchi. Ma quali sono le migliori cuffie in-ear? In quest’articolo proverò a darti la mia opinione di appassionato sia di musica che di sport, per aiutarti nella scelta. Se sei interessato a una piccola guida che ti spieghi come valutare e confrontare le cuffie in ear troverai di seguito una guida alla scelta.

Migliori Cuffie In-Ear: guida alla scelta

Nei sistemi audio portatili la tipologia della cuffia ha sicuramente un peso preponderante. Poiché non è certamente comodo camminare o correre con le grosse cuffie circumaurali o sovraurali, l’ideale per ascoltare musica in mobilità è sicuramente l’utilizzo degli auricolari. Questi si dividono in due principali categorie:

I vantaggi degli auricolari In-Ear sono essenzialmente due:

Vediamo ora come scegliere le migliori cuffie in ear. Quali sono le caratteristiche da tenere a mente e quali tipologie esistono? I punti da prendere in considerazione sono tanti, ma noi proveremo a sintetizzarli in questo breve elenco che ti potrà sicuramente aiutare nella scelta.

  1. Impedenza. Il concetto di impedenza sarebbe spiegabile rigorosamente con complicate equazioni matematiche. Semplificando notevolmente si può affermare che l’impedenza è una misura di quanta resistenza l’apparato audio offre rispetto al segnale elettrico in ingresso che lo dovrà pilotare. Per questo motivo alti valori di impedenza richiederanno alti valori di amplificazione del segnale di ingresso. Generalmente perciò le cuffie ad alta impedenza sono destinate ad un uso più professionale. Se utilizzi una cuffia ad alta impedenza su un dispostivo portatile, con scarsa amplificazione, il rischio è quello di avere dei volumi troppo bassi in uscita. Le cuffie ad alta impedenza non sono perciò adatte a smartphone e lettori MP3 portatili in generale. Sopra i 25 Ohm le cuffie sono da considerare a medio/alta impedenza. Se dovrai utilizzare le cuffie con il tuo iPhone /iPod ti consiglio di non considerare cuffie oltre i 25 Ohm di impedenza. Se invece utilizzi una cuffia a bassa impedenza con un amplificatore molto potente, il rischio è quello di danneggiare irreversibilmente il dispositivo oltre una certa soglia. Una cuffia ad alta impedenza è invece meno sensibile agli sbalzi di ampiezza del segnale, ed è studiata per essere abbinata ad un amplificatore.
  2. Noise canceling. Più semplicemente, in italiano, cancellazione del rumore. Le migliori cuffie in-ear presenti nel mercato possono vantare una tecnologia che isola completamente da tutti i rumori che provengono dall’esterno, lasciando spazio solo alla musica che ascolti o all’audio del tuo momento gaming. Le cuffie antirumore sono ottime nel caso in cui frequenti posti affollati e rumorosi, come metropolitane o stazioni. In questo caso il rumore di fondo sarà completamente azzerato e il rapporto Segnale/Rumore in ingresso al tuo orecchio sarà nettamente maggiore. Purtroppo questa tecnologia costa, e i modelli che ne sono dotati sono nettamente più dispendiosi di quelli tradizionali.
  3. Collegamento cavo o wireless. Il collegamento wireless, in linea teorica, offre un bitrate tale da permettere la piena trasmissione del segnale digitale audio, senza perdita di qualità. Per questo motivo non è detto che le cuffie tradizionali cablate siano meglio di quelle wireless / Bluetooth come molti sostengono. Tuttavia c’è da fare qualche considerazione in più. Innanzitutto a parità di costo una cuffia Bluetooth avrà probabilmente una qualità inferiore. La cuffia Bluetooth infatti dovrà includere, oltre all’apparato audio, anche un ricevitore di segnale, un amplificatore ed una batteria. Questi ultimi due componenti inoltre faranno lievitare il peso della cuffia stessa, che potrebbe risultare più scomoda e ingombrante. Per un audiofilo sarà perciò difficile trovare un auricolare wireless di qualità pari a quella di un auricolare con cavo collegato ad un amplificatore. Tuttavia queste differenze possono risultare totalmente impercettibili ad un orecchio non allenato. Se non sei particolarmente esigente ed allenato puoi trovare degli ottimi modelli di auricolari in-ear wireless bluetooth, che non ti faranno pentire della scelta. In alternativa dovrai rivolgerti a delle tradizionali cuffie cablate, che oltretutto non avranno bisogno di essere ricaricate, e saranno sempre pronte all’uso.
  4. Presenza di comandi. Alcune cuffie in-ear sono munite di tasti fisici per regolare l’audio e per mandare avanti una traccia musicale. La comodità di questi tasti è un valore soggettivo, che varia da utente a utente, ma in molti casi occorre fare attenzione alla compatibilità tra questi e il dispositivo a cui le cuffie sono legate: ad esempio, alcune funzionano meglio su dispositivi Android e non su iOS, e viceversa.
  5. Set di gommini. Questa per qualcuno può essere una finezza, ma denota l’attenzione e la “serietà” delle cuffie nei confronti dell’utenza. Le migliori cuffie in-ear, infatti, forniscono un set di gommini di diverse misure, in modo da poter scegliere quelli che si adattano maggiormente alle proprie orecchie.

Tenendo a mente queste caratteristiche, scegliere le cuffie in-ear diventa un gioco da ragazzi.

Cuffie In-Ear Wireless Bluetooth

Le cuffie bluetooth sono davvero comode in molte situazione, grazie all'assenza del filo. Sono quindi perfette per ogni genere di utilizzo, che si stia seduti sul divano o si faccia sport o semplici camminate. Se fino a poco tempo fa ottenere una buona qualità audio con le cuffie bluetooth non era semplice, ora la tecnologia si è evoluta. Pur non avendo raggiunto i livelli dell'audio con filo ci troviamo comunque davanti a diversi prodotti davvero degni di nota. Sarà opportuno, oltre alla qualità audio, valutare altre caratteristiche. Prima tra tutte la durata della batteria. Un buon prodotto dovrà ricaricarsi il più velocemente possibile e avere una durata della batteria soddisfacente. È inoltre molto utile che un led o una voce avvisino quando la batteria si sta scaricando, per non rischiare di rimanere senza carica durante una sessione d'uso. Le cuffie in-ear wireless sono la tipologia maggiormente utilizzata nello sport. Unendo la stabilità delle cuffie in-ear, che non si spostano nell'orecchio quando posizionate bene, all'assenza di fili la comodità nel movimento è evidente. Oggi, nel proporti le migliori cuffie in-ear wireless bluetooth, ti consigliamo le Bose SoundSport Wireless.

  1. 1 CLASSIFICATO

    Bose SoundSport Wireless

    CERCA SU Bose SoundSport Wirelesssu Amazon
    Dettagli
    Pro
    • Pensate per lo sport, sono uno dei modelli preferiti dai corridori e da sportivi in genere. I gommini in dotazione sono fatti appositamente per tenerle ferme, anche se sottoposte a movimenti bruschi.
    • Buon audio se non ci cerca la fedeltà. Bose ha un timbro molto coinvolgente, ma poco rivolto ad un ascolto analitico.
    • Disponibili in vari colori, per adattarsi al gusto maschile e femminile.
    Contro
    • È uno di quei casi in cui il rapporto qualità/prezzo non è elevato, pur trovandoci di fronte ad un buon prodotto. Il costo è elevato soprattutto per il nome del brand.

Cuffie In-Ear Qualità / Prezzo

Il rapporto qualità/prezzo è un parametro molto abusato in qualsiasi campo. È un indice molto rapido per capire quanto un prodotto sia buono e quanto lo sia in relazione al prezzo di vendita. Può essere un buon parametro se non hai esigenze tecniche particolari o budget limitato. In questo caso infatti può essere un ottimo punto di vista quello di spendere per un prodotto che valga i soldi utilizzati. In questa sezione potrai trovare quindi prodotti di ogni fascia di prezzo. Accanto a prodotti top di gamma potrai trovare prodotti di fascia media o addirittura di fascia economica. Ciò che hanno in comune è un rapporto qualità/prezzo degno di attenzione. Oggi ti proponiamo come migliori cuffie in-ear qualità/prezzo le 1MORE E1001 Triple Driver, un modello che di sicuro non ti deluderà.

  1. 1 CLASSIFICATO

    1MORE E1001 Triple Driver

    CERCA SU 1MORE E1001 Triple Driversu Amazon
    Dettagli
    Pro
    • Audio cristallino ed estremamente definito sono i tratti distintivi di queste cuffie. Amate in maniera totale da chi le prova, anche in relazione al prezzo.
    • La confezione di vendita è quasi un'opera d'arte. La cura del brand è elevatissima. In dotazione molti accessori eun grande numero gommini per i diversi padiglioni.
    Contro
    • Per gli amanti dei bassi vibranti e profondissimi, queste cuffie non sono adeguate. I bassi che questa cuffia produce sono sempre presenti ma secchi, definiti.
    • Il cavo, non isolato perfettamente, trasmette qualche fruscio se manipolato troppo vigorosamente durante l'ascolto della musica.

Cuffie In-Ear Sennheiser

Sennheiser è senza ombra di dubbio un marchio leader nel settore audio di qualità. L'azienda prende il nome dall'uomo che la fondò in Germania nel 1945. Si tratta di un'azienda che produce alcuni dei modelli di apparecchiature audio più famose di sempre. L'azienda ha come focus principale la produzione di cuffie e microfoni, ma tutto il settore audio è popolato di prodotti Sennehiser. Prodotti dotati tutti di una qualità e una ricercatezza in termini di suono eccezionale, che le hanno permesso di conquistare un posto di prestigio nel mercato internazionale. Questo è il motivo per cui abbiamo scelto di dedicare questa sezione alla ricerca delle migliori cuffie in-ear Sennheiser. Di questo marchio è possibile apprezzare sul mercato prodotti di diverse fasce di prezzo. I prodotti su cui si distinguono dalla concorrenza sono però quelli che si collocano come top di gamma. Le cuffie che pensiamo possano soddisfare le tue esigenze se cerchi una cuffia in ear di questo marchio sono le Sennheiser IE80.

  1. 1 CLASSIFICATO

    Sennheiser IE80

    CERCA SU Sennheiser IE80su Amazon
    Dettagli
    Pro
    • La definizione, su tutte le frequenze, di queste cuffie è eccezionale. Una delle migliori qualità audio in assoluto nella fascia di prezzo sotto i 200 euro.
    • La conformazione in-ear facilità l'isolamento acustico dal mondo esterno.
    Contro
    • Queste cuffie non possiedono il microfono quindi non possono essere usate per le chiamate, per esempio.
    • Anche se è una questione molto soggettiva, alcuni utilizzatori trovano leggermente scomode queste cuffie, specie per lunghe sessioni.

Cuffie In-Ear con Microfono

Trovare le migliori cuffie in-ear con microfono è un’impresa complessa. Tantissimi modelli oggi sono infatti dotati di microfono, ma spesso questo non funziona come dovrebbe. Ci troviamo quindi davanti ad una vastità impressionante di prodotti da valutare, dovendo però escludere un'ampia gamma di prodotti. Ci focalizzeremo su modelli che abbiano al contempo un buon audio ed un buon microfono, ottimale per le conversazioni. Capita spesso infatti che le cuffie eccellano in uno dei due campi, trascurando totalmente l'altro. Escludendo quindi tutti i prodotti con un microfono che non funziona come dovrebbe, il campo si restringe considerevolmente. In quest'ottica un modello molto interessante, che attualmente occupa il primo posto della nostra classifica, sono le Samsung Level U Pro.

  1. 1 CLASSIFICATO

    Samsung Level U Pro

    CERCA SU Samsung Level U Prosu Amazon
    Dettagli
    Pro
    • Le cuffie sono molto comode e leggere. Anche se apparentemente il ''collare'' può essere scomodo, alla fine ci si dimentica di averlo al collo.
    • Buon audio, adeguato per la fascia di prezzo . I vari gommini in dotazione, in grado all'isolamento che comportano, modificano un po' il tono e la resa finale.
    Contro
    • Poco adatte all'attività fisica che prevede molto movimento, perché porterebbe il collare a muoversi troppo o sobbalzare pericolosamente.
    • Chi prevede un utilizzo intenso del prodotto, non può aspettarsi più di 1 o 2 giorni di autonomia. Se cercate lunghissima autonomia meglio guardare altrove.

Cuffie In-Ear da 50 Euro

Se intendi acquistare un paio di buone cuffie in-ear con un budget fissato in cinquanta euro, la nostra classifica ti viene in aiuto. Teniamo presente però che i prezzi, soprattutto online, variano continuamente. Pertanto prodotti assegnati a questa fascia potrebbero non rientrare sempre con precisione in questo budget. Nei prodotti di questa fascia di prezzo troveremo una qualità superiore a quella della fascia più economica, senza però discostarci eccessivamente. Si tratta quindi di prodotti semplici, ma che scegliendo bene possono offrire un'esperienza audio di tutto rispetto. A posizionarsi al primo posto della classifica migliori cuffie in-ear da 50 euro al momento sono le Beyerdynamic Byron.

  1. 1 CLASSIFICATO

    Beyerdynamic Byron

    CERCA SU Beyerdynamic Byronsu Amazon
    Dettagli
    Pro
    • L'audio di queste cuffie è spettacolare per il prezzo di vendita. Ad oggi sono sicuramente le migliori nella loro fascia di prezzo.
    • Le Byron sono dotate di microfono per rispondere alle chiamate e di controlli per effettuare chiamate o controllare la musica durante l'ascolto.
    Contro
    • Il cavo purtroppo non è anti-ingarbugliamento, quindi molto spesso il filo sarà da snodare, spesso quando saranno conservate di fretta ed alla rinfusa.
    • Lo stile secco e classico di queste cuffie, le rende molto anonime. Una scelta poco adatta per chi cerca, oltre al suono, anche il design.

Discussione

  1. Vincenzo
    2 anni fa

    LE AKG K 376 SONO MIGLIORI DI ALTRE CUFFIE IN-EAR?
    1) MI INTERESSA SAPERE UN BEL SUONO PULITO, FEDELE E CRISTALLINO.
    2) IL VOLUME MASSIMO E CHIARO SENZA CHE SI DISTORCE TUTTO.
    3) BASS PROFONDI O NORMALI NN IMPORTA, BASTA CHE CI SONO.
    GADGET MAX 60€

    RispondiElimina

Partecipa alla Discussione