Le Migliori Affettatrici del 2018

L’affettatrice è un elettrodomestico che serve ad affettare alimenti. È usato più comunemente per i salumi ma può essere utilizzato anche per il pane, le verdure e alcuni pezzi di carne da ridurre in fettine. Scegliere un’affettatrice ad uso domestico può essere complicato, soprattutto se ci si vuole orientare su una fascia di prezzo accessibile, quindi al di fuori delle affettatrici professionali. I parametri da valutare al momento dell’acquisto, per fare una scelta che non deluda le aspettative e che risulti soddisfacente, li analizzeremo in questa guida sulla migliore affettatrice.

Migliore affettatrice: guida alla scelta

Vediamo ora nel dettaglio le caratteristiche da analizzare per scegliere la migliore affettatrice.

  1. Dimensioni. Un’affettatrice ad uso domestico deve avere una grandezza congeniale ad essere tenuta in cucina senza occupare troppo posto. In commercio esistono molti modelli piuttosto compatti che, però, conservano le qualità fondamentali per rivelarsi funzionali ed efficienti. Una buona affettatrice non dovrebbe pesare meno di 8 kg. Questo per garantire la stabilità durante il processo di taglio che implica un appoggio e un movimento piuttosto importanti sulla struttura dell’elettrodomestico.
  2. Materiali. Le affettatrici studiate per l’uso domestico possono essere rivestite in plastica o strutturate completamente in due tipi di acciaio: l’anodizzato e l’inox, per le lame. I rivestimenti in plastica sono scelti per la loro economicità ma tendono a dare meno stabilità a tutto l’elettrodomestico e ad essere meno agevoli durante la pulizia. La struttura in acciaio, invece, dà più peso e stabilità all’affettatrice e può essere igienizzata semplicemente con una spugna imbevuta con acqua ed aceto. Le lame a contatto col cibo sono sempre fatte di acciaio inox e lavabili, per garantire la massima igiene e sicurezza sull’alimento che si andrà ad affettare.
  3. Potenza. Le affettatrici domestiche non sono mai particolarmente potenti ma bisogna considerare la capacità di taglio per stabilirne la reale potenza. Questa è una valutazione che va fatta anche in base all’uso che si vuole fare dell’affettatrice. Se la si vuole utilizzare per affettare piccoli pezzi di salumi, formaggi a pasta morbida o pane non servirà un’enorme potenza. Se invece la necessità è di affettare grossi pezzi di salumi stagionati, molto duri e resistenti, meglio spendere qualcosa in più ed orientarsi verso modelli semi-professionali o dalle prestazioni superiori rispetto ad un normale uso casalingo.
  4. Caratteristiche tecniche. Una buona affettatrice dovrebbe avere delle lame, rigorosamente in acciaio inox, di diametro non inferiore ai 15 cm, per consentire una certa versatilità rispetto agli alimenti da affettare ed alle loro dimensioni. Dovrebbe avere anche la funzione regolatrice dello spessore della fetta che comprenda la possibilità di scelta tra 2 e 10 mm, almeno. I salumi cambiano il loro sapore principalmente in base allo spessore della fetta ed è molto importante, per non rovinare la qualità del cibo da affettare, che si possa selezionare il giusto spessore per valorizzare in maniera ottimale il cibo che si sta preparando. Più ampia è la millimetratura selezionabile e più alta è da considerare la qualità performante dell’affettatrice. Un altro dettaglio da non tralasciare è la presenza di piedini di gomma alla base dell’elettrodomestico. Questi dovrebbero essere solidi ed abbastanza grandi da garantire la perfetta stabilità dell’affettatrice durante l’utilizzo.
  5. Sicurezza. L’affettatrice è composta da lame estremamente taglienti e, necessariamente, deve essere messa in sicurezza. Le componenti importanti a questo riguardo sono, per esempio, i coperchi plastificati coprilame da utilizzare quando l’elettrodomestico non è in uso. Questo soprattutto se viene lasciata sul piano di lavoro stabilmente e in casa ci sono bambini. Un altro importante elemento di sicurezza è il sistema di bloccaggio, tramite apposito pomello, leva o pulsante, a seconda dei modelli. Importante anche acquistare sempre prodotti a norma, certificati e che rispondano alle normative europee di sicurezza.
  6. Prezzo. Un’affettatrice ad uso domestico con le caratteristiche base per soddisfare un utilizzo familiare, di medie dimensioni e di buona qualità per quanto riguarda materiale, design e funzionalità ha un prezzo che può variare, a seconda di marchi e modelli, tra i 100 e i 200 euro. Considerare anche quanto verrà effettivamente usata e sfruttata ed in quanto tempo si ammortizzerà il costo iniziale. Se si è abituali consumatori di salumi, ad esempio, acquistare il pezzo intero ed affettarlo a casa assicura un ottimo risparmio, nel tempo.

Questa breve guida vi mostra le cose fondamentali da conoscere per scegliere la migliore affettatrice tra le tante esistenti. Adesso è opportuno analizzare i prodotti presenti sul mercato seguendo questi punti e troverete sicuramente ciò che fa per voi.

Affettatrice Professionale

Le affettatrici professionali sono prodotti destinati all'uso nel mondo della ristorazione. Questa tipologia è quella utilizzata nei banchi salumeria, nei ristoranti e in tutti i luoghi in cui il risultato deve essere impeccabile. Le caratteristiche di questi prodotti sono l'affidabilità, il taglio netto e finemente regolabile. Inoltre, sono studiati per effettuare il lavoro nel minor tempo possibile. Si tratta di prodotti di grande durata, che hanno solitamente un costo elevato. Il loro uso in ambienti diversi da quelli professionali non è comune, in quanto per un utilizzo non professionale esistono modelli più semplici. La miglior affettatrice professionale delle nostre classifiche èla Berkel Red Line 220.

  1. 1 CLASSIFICATO

    Berkel Red Line 220

    CERCA SU Berkel Red Line 220su Amazon
    Dettagli
    Pro
    • Lo stile elegante ed inconfondibile di questo prodotto è innegabile. Inoltre è possibile acquistarlo in diverse tinte.
    • È a tutti gli effetti un'affettatrice professionale, quindi la qualità del taglio e dei componenti utilizzati è di prima classe.
    • La struttura è possente, quindi qualunque salume non sarà un problema per questo prodotto. Il telaio solido può reggere qualsiasi peso.
    Contro
    • Per far sì che sia un prodotto perfetto per lo scopo e stabile durante l'uso, le sue dimensioni sono notevoli e necessita di parecchio spazio per essere posizionata e utilizzata.

Affettatrice per Casa

Se desideri utilizzare l'affettatrice a casa quello che andrai a farne è un uso non professionale. In questo caso sarà importante valutare di prendere un bel prodotto, ma dimensionato al suo utilizzo. Non sarà quindi consigliabile orientarsi su prodotti troppo evoluti, ma non si deve per questo rinunciare al risultato e alla qualità. Potrà essere un prodotto manuale o automatico, a seconda delle tue necessità. Il prodotto che si è aggiudicato il primo posto nella nostra classifica di miglior affettatrice per casa è la Ritter E 16.

  1. 1 CLASSIFICATO

    Ritter E 16

    CERCA SU Ritter E 16su Amazon
    Dettagli
    Pro
    • Estremamente compatta, questa affettatrice è perfetta per una cucina in cui lo spazio è molto spesso limitato.
    • Buonissime prestazioni e prezzo più che accessibile lo rendono un ottimo acquisto.
    • La pulizia dell'affettatrice dopo l'uso risulta essere molto semplice e veloce.
    Contro
    • Questo prodotto è adatto solo per un uso non intensivo. Per lavori pesanti e prolungati, meglio orientarsi su qualcosa di più potente e robusto.

Affettatrice Manuale

Le affettatrici manuali possono risultare molto utili in diverse situazioni. In particolare tutte quelle occasioni in cui non è agevole avere a disposizione una presa di corrente. Essendo slegata da questa necessità l'affettatrice manuale può essere posizionata in qualsiasi posto si desideri. Le uniche accortezze sono sempre quelle riguardo alla sicurezza che, con strumenti di questo tipo, è sempre importante tenere a mente. L'affettatrice manuale è spesso anche un oggetto dal design gradevole da posizionare nell'area cucina. Per contro, ovviamente, si tratta di modelli meno comodi nel loro utilizzo rispetto ai prodotti automatici. La migliore affettatrice manuale, che si piazza al primo posto della nostra classifica, è la Graef H9.

  1. 1 CLASSIFICATO

    Graef H9

    CERCA SU Graef H9su Amazon
    Dettagli
    Pro
    • Ottimo taglio, piuttosto preciso e morbido. Va in leggera difficoltà solo su spessori molto ridotti.
    • Il suo ingombro è piuttosto contenuto e questo facilità la trasportabilità e la posizionabilità in spazi ristretti.
    • Buonissimo rapporto qualità/prezzo. Per questo prezzo difficile chiedere di più.
    Contro
    • Alcune parti ed ingranaggi sono in plastica. Non sembrano di scarsa qualità, ma vale comunque la pena saperlo.

Affettatrice RGV

RGV è un marchio molto noto nel mercato delle affettatrici anche se nasce solo nel 1982. RGV è inoltre un bell’esempio di eccellenza italiana, che non ha nulla da invidiare a marchi ben più venduti. Ad oggi esporta in tutto il mondo affettatrici sia professionali che non, mantenendo comunque altissimo lo standard di qualità in qualunque modello della linea. Di questa azienda esistono diversi prodotti degni di nota, la miglior affettatrice RGV che si è aggiudicata il podio della nostra classifica è la RGV Lusso 275/A.

  1. 1 CLASSIFICATO

    RGV Lusso 275/A

    CERCA SU RGV Lusso 275/Asu Amazon
    Dettagli
    Pro
    • Questa RGV si posiziona ad un livello almeno semiprofessionale, con capacità di taglio e precisione notevoli.
    • Assolutamente stabile e robusta, questa affettatrice è adatta anche per grossi affettati.
    Contro
    • Qualche imperfezione di troppo nel prodotto e visto il costo e la fattura generale potrebbero essere evitati.
    • Come per tutti i prodotti della categoria, assolutamente d'obbligo verificare l'ingombro e il peso per essere sicuri di poter locare l'affettatrice in sicurezza.

Affettatrice Richiudibile

L'affettatrice è uno strumento ingombrante e per poterla posizionare è necessario dedicarle uno spazio importante. Esistono però modelli di diverse dimensioni. Tra questi troviamo dei modelli più compatti, solitamente dalle prestazioni leggermente inferiori rispetto ai modelli più massicci. Il vero risparmio di spazio lo apprezziamo però nei modelli richiudibili. Si tratta di modelli non professionali, ma scegliendo bene si trovano prodotti di qualità che offrono risultati soddisfacenti. Alcuni modelli possono essere usati per tagliare anche il pane, le verdure ed altri alimenti. Se sei alla ricerca della miglior affettatrice richiudibile, un modello di sicuro interesse è la Ritter Icaro 7.

  1. 1 CLASSIFICATO

    Ritter Icaro 7

    CERCA SU Ritter Icaro 7su Amazon
    Dettagli
    Pro
    • Per chi ha problemi di spazio o pensa di usare l'affettatrice molto di rado, può essere una buona soluzione.
    • Abbastanza agevole la pulizia, anche grazie alle parti smontabili.
    Contro
    • Per le prestazioni crude, il costo può risultare elevato. Ma il fatto che sia richiudibile fa giustamente lievitare il prezzo.
    • La robustezza e la stabilità durante l'uso è un po' messa alle corde e limitata dalla natura compatta e dalla ripiegabilità.

Discussione

Inizia una Discussione