Come scegliere un Termometro per Febbre

Il termometro è uno strumento per misurare la temperatura, la tipologia che tratteremo in questo articolo è quella per misurare la temperatura corporea. È indispensabile averne uno in casa per controllare lo stato di salute della famiglia, soprattutto quando sono presenti bambini e anziani. Ma come scegliere il miglior termometro per le nostre esigenze?

termometro per febbre

Miglior Termometro: guida alla scelta

In questa guida alla scelta del termometro per temperatura corporea vediamo insieme quali modelli troviamo in commercio, quali sono le caratteristiche e le funzioni più importanti.

Termometri in vetro

Sul mercato esistono diverse tipologie di termometri. Il più tradizionale è il termometro in vetro che oggi nella colonnina contiene una lega di metalli che si espande o si contrae in base alla temperatura. Fino a qualche tempo fa veniva utilizzato il mercurio ma questo elemento è stato vietato dal 2009 perché considerato poco sicuro. Il termometro infatti poteva danneggiarsi e disperdere il mercurio con conseguenze dannose sulla salute, considerata la sua tossicità.

termometro in vetro

I termometri moderni in vetro misurano la temperatura in modo molto preciso e in circa 4 minuti, ma richiedono attenzione perché si possono rompere, soprattutto se vogliamo metterli in valigia durante un viaggio o provare la febbre ai bambini. Questi termometri risultano inoltre più invasivi rispetto a quelli a infrarossi o digitali dotati di sonda flessibile. Per questo motivo poco si adattano alle esigenze dei più piccoli che difficilmente rimangono fermi durante la misurazione.

Termometri digitali

Se si cerca qualcosa di meno fragile e più semplice da utilizzare meglio optare per un termometro digitale. La temperatura é visualizzata su un display e alcuni dispositivi hanno anche la funzione di retroilluminazione per leggere il risultato al buio. Si tratta di strumenti precisi, sicuri, facili da usare e con un prezzo accessibile. La temperatura viene misurata attraverso dei sensori di calore elettronici.

termometro digitale

Possono essere utilizzati per via orale, ascellare o rettale, quest'ultima consigliata per i bambini sotto i 3 mesi e fino a 3 anni di età. Generalmente, se si intende impiegare il dispositivo in più zone (es. rettale e orale) è importante dotarsi di due termometri diversi. Vi sono poi dei modelli con punta flessibile ideali anche per i neonati, altri a punta rigida pensati per un pubblico più adulto che solitamente misura la temperatura per via ascellare. Un pratico segnale sonoro indica quando il dato è pronto senza dover continuamente controllare la misurazione. Il funzionamento è a batteria che va sostituita all'occorrenza.

Termometri infrarossi

termometri ad infrarossi sono invece di sicuro i più moderni e misurano la temperatura corporea tramite l'orecchio, la fronte o a distanza.

termometro a infrarossi

La rapidità è il punto di forza più interessante di questi dispositivi: quello auricolare misura la febbre in circa 2 secondi. Le altre due tipologie ad infrarossi sono precise e simili a quello auricolare, possono misurare la temperatura a contatto con la fronte oppure a distanza, attraverso un puntatore ottico. Nonostante siano più costosi rispetto a quelli digitali, non sempre sono più accurati nel dato. Per la misurazione auricolare infatti la punta fredda del termometro potrebbe fornire un risultato inferiore. Ecco perché alcuni modelli hanno una funzione pre-riscaldamento.

Sul mercato esistono anche dei termometri a cristalli liquidi usa e getta, una sorta di strisciolina da appoggiare sulla fronte. Se paragonati a quelli ad infrarossi però non risultano essere abbastanza precisi.

Funzioni

La prima ed essenziale funzione che deve avere un termometro è quella di misurare accuratamente la temperatura, soprattutto quando lo stato di salute non è ottimale e servono risposte precise. Tutti i termometri moderni soddisfano questa esigenza, ma in base al modello vanno lette bene le istruzioni per non sbagliare ad interpretare il risultato.

La velocità è una caratteristica a favore dei dispositivi digitali e ad infrarossi rispetto ai termometri in vetro. Per misurare frequentemente la temperatura ad un bambino piccolo meglio quindi scegliere uno di questi modelli che in pochi secondi offre una risposta accurata. Per i più piccoli si procede generalmente con una misurazione rettale, mentre per i pazienti adulti quella frontale, auricolare, ascellare o temporale è più adatta. I modelli di termometri più completi e innovativi hanno anche una funzione per la misurazione della temperatura del latte, dell'acqua e dell'ambiente.

Segnali e allarmi

Alcuni termometri digitali sono dotati di un segnale acustico che indica quando il risultato è pronto e modificano l'avviso sonoro in base al livello di temperatura. Altri hanno un display retroilluminato per rilevare la temperatura al buio senza disturbare la persona ammalata. In caso di ipertermia può inoltre essere utile l'indicazione fdi ebbre con modifica colore.

termometro digitale con spie luminose

Per i dispositivi digitali e infrarossi meglio scegliere un modello con memoria delle letture precedenti, per fare un paragone fra le diverse misurazioni e controllare l'andamento della febbre. Alcuni termometri memorizzano fino a 20 misurazioni precedenti e, collegati con un'App per smartphone e tablet, creano profili utenti per ogni membro della famiglia.

In tutti i casi nella scelta termometro è consigliabile preferire un modello con batteria a lunga durata e indicatore di batteria scarica per non trovarsi senza batterie nel momento del bisogno.

Discussione

Inizia una Discussione

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

No