Le Migliori Scrivanie da Ufficio del 2019

La scelta di una scrivania da ufficio va fatta con particolare cura poiché si tratta di un arredo che occupa potenzialmente molto spazio calpestabile rispetto alle dimensioni della stanza. Quali fattori vanno considerati per scegliere miglior scrivania da ufficio per ogni esigenza? È molto semplice, ed andremo a vederlo insieme di seguito.

scrivania da ufficio - guida alla scelta

Migliore Scrivania da Ufficio: Guida alla Scelta

Pochi semplici passi e considerazioni ti permetteranno di fare la scelta giusta. Sia che debba arredare un intero ufficio per te e i tuoi dipendenti, sia che debba prendere una buona scrivania per te è importante che ogni soldo speso si converta in un prodotto soddisfacente. Vediamo come fare per non sbagliare.

Destinazione d'uso

Qual è l'uso principale della scrivania? Se la scrivania sarà dedicata in gran parte all'uso del computer, che tipo di computer? Un portatile può essere spostato, mentre un fisso necessita di uno spazio stabile e spesso anche di un alloggio dedicato e sicuro per il case. Nel caso del fisso a volte si può risparmiare spazio con una scrivania che abbia un cassetto estraibile per la tastiera. Da considerare inoltre l'eventuale spazio per usare comodamente una stampante.

scrivania per pc

Se invece la scrivania serve principalmente per scrivere appunti, lettere e biglietti, ne basterà una semplice e meno spaziosa. Se infine la scrivania non è una postazione di lavoro o scrittura ma uno spazio di archiviazione, si possono considerare modelli attrezzati con cassetti e ripiani o scaffali a muro coordinati.

scrivania da scrittore

Spazio di archiviazione

Ad ogni uso della scrivania si associa la scelta della quantità di spazio di archiviazione necessario. Le parti da considerare possono essere analizzate separatamente.

scrivania - dimensioni

Tempo di utilizzo

A seconda di quanto tempo si prevede di spendere alla scrivania, il comfort può essere un fattore chiave molto rilevante. La posizione ideale per stare alla scrivania è quella che permette di tenere le braccia posate sul ripiano mentre il gomito forma un angolo retto. Quindi la scrivania va scelta di un'altezza sufficiente e ovviamente va abbinata ad una seduta che permetta di essere nella giusta posizione.

Un'alternativa sempre da tenere in considerazione sono le sedute ergonomiche, che mantengono la schiena riposata scaricando il peso sulle ginocchia, e il poggiapiedi. Molte scrivanie hanno un propria seduta abbinata che va testata prima dell'acquisto.

Per postazioni di lavoro e archiviazione possono essere utili sedie con ruote o anche braccioli. Infine, considerate l'altezza di monitor e mouse/tastiera: alcune scrivanie hanno un supporto rialzato per tenere gli schermi ad altezza ottimale.

posizione scrivania

Forma

A seconda di spazi disponibili, conformazione della stanza ed esigenze si opterà per una scrivania dalla forma più adatta, ognuna con pro e contro.

Ad angolo o a L

I pro di questa soluzione è che è flessibile e utile in stanze difficili da arredare, ottima come spazio polifunzionale. Il contro è la poca privacy del monitor, che oltretutto viene spesso posto all'angolo, con notevole spreco dello spazio posteriore.

A forma di U

I punti di forza di questa soluzione è che offrono tantissimo spazio, la possibilità di suddivisione e archiviazione ed è ideale anche per due o più persone. Per contro usa tanto spazio calpestabile e può essere difficile da ricollocare in un altro ambiente.

Dritta lungo il muro

Consigliata per il suo utilizzo classico, si adatta facilmente a quasi tutte le stanze, è stabile, priva di spazi morti e tutta fruibile. Per contro è difficile suddividere lo spazio e spesso la vista è verso il muro.

scrivania a muro

Al centro della stanza

Ha un'ottima posizione che permette di scegliere l'orientamento e di valorizzare scrivanie di prestigio. Da considerare che la gestione dei cavi di computer, stampante etc. può essere molto problematica.

Materiali

La scelta della scrivania da ufficio non può prescindere da una considerazione sul materiale principale in cui è fabbricata la scrivania.

Legno

Il legno è la scelta più diffusa per le scrivanie antiche, ma attualmente è dedicato a scrivanie di un certo pregio. Una scrivania in legno è un classico e si adatta a diversi ambienti. Le più prestigiose scrivanie in legno sono spesso presenti in dimore facoltose ed uffici executive e di rappresentanza. La sensazione al tatto è impareggiabile. È importante prestare attenzione al fatto che possono risultare pesanti e difficili da montare, sempre che siano smontabili. La superficie può rovinarsi con graffi e macchie.

scrivania in legno

Metallo

Il metallo è una scelta pratica e ha molti vantaggi. È facile da pulire, è duratura, dà un tocco professionale all'ambiente, è molto flessibile nella lavorazione e spesso è dotata di cassettiere particolarmente sicure. Non si deforma né si deteriora. È però è pesante e spesso il look moderno non si adatta all'ambiente. Fredda al tatto, cosa che in ambienti freddi può essere fastidioso.

Laminato, compensato

Sono le scelte più popolari e presentano una grande varietà della qualità della scrivania. Il primo vantaggio è che è molto economico, leggero, facile da spostare, presente in un'ampia gamma di modelli, forme e dimensioni. Il rischio può essere quello di trovare dei modelli economici di qualità particolarmente bassa, la bellezza è poco duratura, va fatta attenzione se si smonta e rimonta perché il materiale spesso non è molto solido.

Discussione

Inizia una Discussione

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

No