Come scegliere una Padella Antiaderente

Conoscere le proprietà antiaderenti delle padelle è davvero fondamentale per un buon cuoco. A chiunque ami cucinare sarà capitato, almeno una volta nella vita, di rovinare una ricetta buonissima per colpa della padella utilizzata. Magari aveva un fondo troppo basso ed è bastato un tempo molto breve a fiamma alta per far bruciare tutto, oppure era troppo pesante e non si è riusciti a maneggiarla agevolmente. O ancora, e forse ancor più comunemente, la padella non era realmente antiaderente come si dichiarava. Pur di non fare attaccare tutto, l'abbiamo dovuta riempire di olio o di burro, col risultato di alterare il gusto della pietanza e spesso senza neanche riuscire ad evitare le fastidiose incrostazioni di bruciato sul fondo. Per evitare situazioni spiacevoli come questa è davvero necessario investire i propri soldi nell'acquisto di una padella di ottima qualità.

padella in teflon con uovo fritto

Se stare ai fornelli è la vostra passione, o quella dei vostri amici e familiari, niente sarà più soddisfacente dell'essere forniti di strumenti che rendano la vita un po' più semplice. Le padelle antiaderenti garantiscono cotture migliori, più salutari, sono più resistenti e anche più facili da lavare.

In generale, per la scelta possiamo affidarci al prezzo e alla marca: è innegabile che alcuni brand investano davvero molto sulla qualità e sull'innovazione dei propri prodotti e materiali, facendo pagare più della media ma in cambio di una qualità decisamente superiore. Ma sono davvero gli unici elementi da valutare? Assolutamente no! Andiamo a vedere più nello specifico come muoverci nel mercato delle padelle antiaderenti: quali tipologie esistono, di quali materiali sono fatte, e quali caratteristiche è necessario prendere in considerazione quando dobbiamo acquistarle.

Guida alla scelta della migliori padella antiaderente

Padelle in teflon

Le padelle in teflon sono le più comuni ed economiche che è possibile trovare sul mercato, anche nei negozi non specializzati. Osservando la maggior parte dei modelli, possiamo vedere che queste hanno spesso uno spessore piuttosto sottile. Questo le porta a non essere tra le più resistenti: sono adatte per cotture di breve durata e a temperature medie o basse. Se usate per tempi molto lunghi, rischiano di deformarsi un po'. Inoltre, la superficie di cottura si riga facilmente, rendendole inadatte all'uso dopo solo qualche anno.

padella in teflon
Conclusione: sono pur sempre delle pentole antiaderenti, che per la loro leggerezza ed economicità non sono le padelle della vita. Sono la scelta giusta se si vuole spendere poco, ma attenzione: quando sono rigate buttatele senza esitazione, ne va della vostra salute.

Padelle con rivestimento in ceramica

Questa tipologia di padelle, come quelle in teflon, non sono proprio le migliori. Anche se diffondono molto bene il calore, e quindi garantiscono molto controllo sulla temperatura della superficie, questo tipo di padelle si rovinano molto facilmente, per esempio con lavaggi aggressivi in lavastoviglie (che sono infatti sconsigliati) o usando spugne troppo abrasive. Inoltre, pur dichiarandosi tali, non hanno grandi qualità antiaderenti: per questo motivo sono preferibilmente indicate per friggere e rosolare nell'olio.

Padelle con rivestimento in pietra oleare

Similmente alle padelle in ceramica, queste padelle non sono interamente fatte di pietra ma si tratta solo di uno strato di rivestimento superficiale, la cui base è comunque l'alluminio. Anche se si inizia a salire un poco di prezzo rispetto alle precedenti, si colloca comunque in una fascia di prezzo medio-bassa ed è sicuramente quella più performante tra le opzioni "antiaderenti".

padella in pietra con frittata

La capacità antiaderente è davvero buona, non serve aggiungere troppo olio e il cibo non si attacca né carbonizza. Anche a livello di resistenza, è meglio di ceramica e teflon.

Conclusione: ha un buon rapporto qualità prezzo ed è una scelta saggia se si vuole rimanere in una fascia di prezzo contenuta.

Elementi da valutare

La migliore padella antiaderente dovrà essere scelta in base alla necessità e al tipo di utilizzo, riflettendo bene sui diversi tipi di cottura che si ha bisogno di fare.

Le caratteristiche più importanti a cui fare attenzione sono:

Infine, per evitare gli sprechi, è consigliabile tenere a mente la propria collezione di padelle e cercare di raggiungere una buona varietà di modelli e tipologie in modo da evitare sprechi e doppioni.

Discussione

Inizia una Discussione

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

No