I Migliori Condizionatori Portatili del 2018

Argoclima Polifemo
Argoclima Swan
Daitsu Electric APD9-CRV2
Aspen AX3006/1

I condizionatori portatili permettono di raffreddare gli ambienti senza necessità di apparecchi fissi e con la evidente praticità di poter essere spostati sia da una stanza all'altra che tra edifici diversi. In questo articolo illustreremo tutte le tipologie di condizionatori portatili presenti sul mercato, partendo dai modelli più semplici con sola ventilazione, per arrivare ai modelli a gas, i veri e propri condizionatori. Illustreremo anche l'esistenza di condizionatori ad acqua e a ghiaccio, più raffreddanti dei semplici ventilatori, ma meno dei modelli a gas. Analizzeremo pro e contro di ogni tipologia e infine ci concentreremo sui modelli di maggior interesse sul mercato.

Nella selezione dei modelli ci orienteremo su modelli a gas, ad acqua e a ghiaccio principalmente, prediligendoli rispetto ai semplici ventilatori. Per i ventilatori abbiamo infatti riservato due articoli a parte, dedicati rispettivamente ai ventilatori di tutte le tipologie e ai ventilatori da soffitto. Se quello che cercate è un ventilatore vi rimandiamo perciò all'articolo dedicato a questo link: miglior ventilatore. Se nello specifico cercate invece un ventilatore da soffitto l'articolo che state cercando è questo: miglior ventilatore da soffitto. Se siete invece interessati ai condizionatori portatili in generale, continuate la lettura di questo articolo.

Miglior Condizionatore Portatile: Guida alla Scelta

Tipologie

I condizionatori portatili sono caratterizzati da un’ampia gamma di modelli con potenza diversa, anche molto bassa, e con diverse funzioni. Anche i sistemi di raffreddamento dell’aria sono di vario tipo. Ecco quali funzioni possono svolgere i condizionatori portatili.

Funzione ventilatore. Si tratta del semplice spostamento dell’aria.

Funzione raffreddamento ad acqua. Alcuni condizionatori abbassano la temperatura dell’aria spruzzando un po’ di acqua nebulizzata che viene sparsa dal ventilatore. Attenzione: in questo modo aumenta l’umidità dell’aria nell’ambiente in cui viene utilizzato, quindi non è ideale per tutti gli ambienti. In questo caso potrebbe essere utile tenere nella stanza un igrometro, un apparecchio in grado di misurare l'umidità dell'aria.

Funzione raffreddamento a ghiaccio. In alcuni modelli l’aria viene fatta passare attraverso un serbatoio che contiene ghiaccio o elementi refrigeranti, in modo da avere un getto fresco e più asciutto rispetto al modello ad acqua.

Funzione raffreddamento a gas. Il raffreddamento dell’aria è dato dal passaggio di aria attraverso una serpentina gelida, raffreddata a gas come accade nei frigoriferi. È il sistema di raffreddamento più efficace ed è quello che comunemente associamo ai condizionatori, portatili e non.

condizionatore a gas fronte retro
I condizionatori a gas sono gli unici che garantiscono un vero raffreddamento dell'aria, ma sono dotati di un tubo che dovrà essere collegato all'esterno.

Funzione deumidificatore. In questo caso, l’umidità ambientale viene raccolta da un condensatore e conservata in un serbatoio o fatta scolare tramite uno scarico esterno.

Funzione riscaldamento. Oltre alla serpentina fredda, i condizionatori possono essere dotati anche di serpentina calda per aumentare la temperatura dell’ambiente.

Funzione purificatore d’aria. Essendo una macchina che filtra l’aria, il condizionatore può montare anche filtri speciali o ionizzatori per purificare l’aria.

Potenza

Per quanto riguarda i condizionatori, sia portatili sia tradizionali, la potenza si misura in BTU. È un’unità di misura anglosassone e corrisponde alla quantità di calore per innalzare di 1 grado °F la temperatura di una libbra d'acqua.

Il consumo dei condizionatori si esprime in BTU/ora, spesso abbreviato in BTU, e può essere convertito in kilowatt/ora. 1 kilowatt corrisponde a 3412.142 BTU, quindi 10.000 BTU corrispondono circa a 3 kilowatt. Conoscere la potenza in BTU è indispensabile per dimensionare il condizionatore portatile, cioè per acquistare un prodotto che rinfreschi bene l’ambiente dove verrà installato e che ovviamente non sia troppo potente, per non sprecare energia e denaro (all’acquisto e in bolletta).

Di seguito immaginiamo di trovarci in una stanza alta circa 2,5 metri e vediamo come variano i valori raccomandati di dimensionamento a seconda dei metri quadri della stanza.

Risparmio energetico

La potenza di un condizionatore portatile, come possiamo vedere nella sezione dedicata, è strettamente indicativa della capacità rinfrescante del condizionatore ed è proporzionale ai consumi. I modelli più evoluti e con una migliore classe energetica sono spesso dotati di dispositivi e funzioni per il risparmio energetico. Di seguito vediamo alcuni esempi di queste tipologie di funzioni e optional.

Funzione sleep. Durante le ore notturne i condizionatori portatili dotati di questa funziona diminuiscono molto lentamente la temperatura per poi stabilizzarla e mantenerla stabile fino alla mattina, quanto torna alle impostazioni diurne.

timer condizionatore
Timer regolabile tramite il telecomando in un condizionatore portatile. Il timer è molto utile per evitare sprechi e avere la casa sempre alla temperatura desiderata negli orari preferiti.

Timer. Per aumentare il comfort e diminuire i consumi, il timer si rivela particolarmente utile. Ad esempio, si può impostare lo spegnimento automatico a mezzanotte per evitare i consumi notturni. Può essere utile anche per impostare l’accensione poco prima del rientro dal lavoro, per avere la casa fresca senza dover spingere al massimo il condizionatore.

 

Termostato. Mentre i modelli più semplici funzionano a “livelli”, ad esempio livello 1, livello2 e livello 3, e vanno quindi impostati manualmente, i modelli più evoluti sono dotati di termostato. In questo caso il funzionamento e l’accensione/spegnimento avvengono automaticamente, con un buon risparmio energetico.

Installazione

I condizionatori portatili, dal punto di vista dell’installazione, sono essenzialmente divisi in due categorie: con o senza tubo di scarico.

I condizionatori portatili senza tubo hanno solitamente la funzione ventilatore e il raffreddamento è ad acqua o a ghiaccio. La loro installazione è molto libera poiché possono essere posizionati in un qualsiasi punto della stanza e vanno semplicemente collegati alla rete elettrica.

I condizionatori portatili con tubo sono quelli che hanno un sistema di raffreddamento a gas. Questi condizionatori vanno posizionati in modo che l’estremità del tubo di scarico possa raggiungere l’esterno dell’edificio. L’ideale è quindi posizionarli vicino a una finestra. Per un funzionamento ideale, la finestra va dotata di un adattatore che sigilli il tubo di scarico in modo che l’aria calda non rientri nell’ambiente che si sta raffreddando. Potrebbe essere consigliato fare un buco nel vetro o, più raramente, nel muro. Il risultato di fresco che si ottiene con questi condizionatori è ottimale, ma c'è chiaramente la scomodità del tubo da gestire.

tubo condizionatore a gas
I condizionatori a gas richiedono la presenza di un tubo collegato con l'esterno. In figura è possibile vedere alcune modalità di collegamento, tramite buco nel vetro o con appositi adattatori da finestre.

Rumorosità

La rumorosità è un elemento fondamentale per valutare la qualità di un condizionatore portatile e soprattutto per capire se è il modello adatto alle proprie esigenze. In questo caso infatti è molto importante valutare l'uso che si intende farne. Se si utilizza il condizionatore di notte, magari per dormire, è necessario che sia il più silenzioso possibile. Lo stesso vale se lo si usa in uffici o stanze silenziose. Se invece non si hanno necessità particolari si potrà badare ad altre caratteristiche aumentando di molto il numero di modelli tra cui scegliere.

La rumorosità di un condizionatore portatile è un indice di qualità (al pieno regime non dovrebbe superare i 48 decibel) e di buon funzionamento. Anomalie o aumenti della rumorosità possono inoltre essere una spia per capire che è ora di effettuare la manutenzione.

Manutenzione

A seconda delle diverse funzioni, la manutenzione richiede modalità differenti.

I condizionatori con sola funzione ventilatore necessitano solo periodicamente della pulizia dalla polvere delle pale o del corpo.

I prodotti con funzione raffreddamento ad acqua necessitano che venga riempita la vaschetta dell’acqua, possibilmente utilizzando acqua distillata o demineralizzata a seconda delle indicazioni del costruttore.

Nel caso invece della funzione raffreddamento a ghiaccio si dovrà riempire la vaschetta con il ghiaccio o con gli elementi refrigeranti, che possono essere specifici per quel modello o normali elementi refrigeranti standard.

Con il raffreddamento a gas invece bisognerà controllare la presenza del gas e la tenuta delle serpentine.

In caso di funzione deumidificatore è necessario svuotare la vaschetta di raccolta della condensa o mantenuto libero lo scolo della condensa.

Per la funzione riscaldamento può essere necessario pulire periodicamente la serpentina, come per il raffreddamento.

Con la modalità purificatore d’aria vanno controllati i dispositivi secondo le istruzioni del costruttore.

Molti condizionatori montano filtri che proteggono l’apparecchiatura interna: vanno controllati e puliti/cambiati periodicamente.

 

Tra 100 e 200 euro

Fascia di prezzoPrezzo MinPrezzo Max
Tra 100 e 200 euro100€200€
  1. 1 - Argoclima Polifemo

    Un ventilatore che si crede un condizionatore, ecco come descrivere il ventilatore Argoclima Polifemo. In effetti questo innovativo apparecchio dal grande occhio centrale possiede sì una ventola che però non ha solo la funzione di muovere l'aria già presente nella stanza ma ha il compito di distribuire l'aria fresca creata dal condizionatore portatile e senza tubo creato da Argoclima e denominato Polifemo.

    Questo potente dispositivo può essere facilmente trasportato e posizionato ovunque lo si desideri senza che vi sia necessità di forare, pareti o finestre. Il timer a disposizione consente la programmazione fino a 9 ore ben visibile sullo schermo a led posto sul ventilatore Argoclima Polifemo. Il basso costo nel suo genere, consente a tutti di creare il clima ideale utilizzando semplice acqua e la corrente necessaria per il funzionamento.

    Galleria

    Caratteristiche

    • Ventilatore a Colonna

    Pro

    • Potente

      È un modello a colonna particolarmente potente grazie alla testa con ampie pale.

    • Filtro

      È dotato di filtro e pannello evaporativo: ventilando purifica l'aria e abbassa la temperatura di 3-5 gradi.

    • Ruote

      È un modello full optional ed è montato su ruote per il massimo della praticità negli spostamenti.

  2. 2 - oneConcept Kingcool

    Galleria

    Pro

    • Telecomando

      Viene venduto con un pratico telecomando per azionarlo a distanza. Questo plus lo rende ideale anche per la camera da letto.

    • Multifunzione

      Ha 3 funzioni: la funzione di semplice ventilatore, la funzione condizionatore per raffreddare, la funzione di purificatore d’aria.

    • Timer autospegnimento

      È dotato di un timer per lo spegnimento automatico. Risulta particolarmente utile per lo spegnimento notturno.

Tra 200 e 300 euro

Fascia di prezzoPrezzo MinPrezzo Max
Tra 200 e 300 euro200€300€
  1. 1 - Argoclima Swan

    Il condizionatore Argoclima Swam è un dispositivo realizzato in un unico blocco e che, anche grazie a questa forma, può essere spostato molto facilmente da una stanza a un'altra. Dispone di un display a LED che consente di selezionare le principali funzioni e impostare il timer per l'accensione e lo spegnimento automatico.

    È provvisto di diversi programmi ed è per questo estremamente versatile. Può essere usato come raffreddatore, ventilatore e deumidificatore. Vanta un ottimo rapporto qualità-prezzo e garantisce ottime prestazioni in ambienti medio piccoli. L'unica nota dolente è la rumorosità dell'apparecchio, ma nel corso delle ore notturne è possibile impostare l'opzione dedicata.

    Galleria

Tra 300 e 500 euro

Fascia di prezzoPrezzo MinPrezzo Max
Tra 300 e 500 euro300€500€
  1. 1 - Daitsu Electric APD9-CRV2

    Per avere un rapido refrigerio in qualsiasi ambiente della casa, una soluzione da prendere in considerazione è il climatizzatore portatile Daitsu Apd9-CRV2.

    Un modello in grado di offrire elevati risparmi energetici, 5 modalità di funzionamento, 4 velocità di ventilazione e possibilità di regolare la direzione del flusso d'aria. Per un utilizzo durante il riposo si può sfruttare la funzione Sleep con un progressivo raffrescamento di 1 grado ogni 30 minuti e con minimi livelli di rumorosità.

    A completare la dotazione di serie c'è un pratico timer e il ripristino automatico in caso di interruzione dell'alimentazione. Daitsu Apd9-CRV2 è un climatizzatore portatile in grado di offrire buone funzionalità ad un prezzo decisamente interessante.

    Galleria

    Pro

    • Timer 24 ore

      Il timer ha una durata eccezionale di 24 ore, per il massimo della versatilità anche se si è fuori casa.

    • Modalità Sleep

      Si può impostare la funzione comfort durante il sonno, in modo da ridurre la rumorosità e i consumi.

    • Termostato

      È dotato di un pratico termostato regolabile. Questa funzione aumenta il comfort e riduce i consumi.

Tra 500 e 1000 euro

Fascia di prezzoPrezzo MinPrezzo Max
Tra 500 e 1000 euro500€1000€
  1. 1 - Aspen AX3006/1

    Design moderno, linee accattivanti e dimensioni compatte (795x480x400 mm) sono le prime qualità che si notato in questo condizionatore portatile Aspen AX3006/1.

    L'apparecchio unisce la funzione di refrigerazione con quella di deumidificazione per garantire aria fresca con il giusto grado di umidità. La potenza refrigerante è di 12000 Btu/h e permette di gestire senza problemi ambienti fino a 50 metri quadri.

    Il comodo display con pannello di controllo e il telecomando consentono di gestire le varie funzioni tra cui: modalità Eco (minimo consumo), Sleep (per la notte) e Turbo (massima potenza). Anche il trasporto è facilitato da un peso complessivamente non eccessivo e dalla presenza di 4 ruote. 

    Galleria

    Pro

    • Per tutte le stagioni

      Si può utilizzare secondo 4 modalità: ventilatore, deumidificatore, condizionatore aria fredda e aria calda.

    • Filtro

      È dotato di un filtro anti polvere per dare un’aria più pulita mentre rinfresca gli ambienti domestici.

    • Regolabile

      Ha 3 funzioni: “sleep” e “auto” per minimizzare i consumi e funzione turbo per raffreddare più velocemente.

Conclusioni: quale condizionatore scegliere?

Se sei alla ricerca di un condizionatore portatile, un ventilatore o un refrigeratore spero che questo articolo ti abbia aiutato a capire meglio le tue esigenze e come valutare i prodotti sul mercato. Se hai optato per un modello diverso da quelli proposti raccontaci la tua esperienza, commentando e illustrandoci il motivo della tua scelta. Se poi sei interessato ad approfondire altri argomenti attinenti, oltre a questo articolo e agli articoli citati sopra sui ventilatori e ventilatori da soffitto ti possiamo consigliare la classifica dei deumidificatori, che potrai trovare a questo indirizzo: migliori deumidificatori.

 

 

Discussione

Inizia una Discussione

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

No