Come scegliere un’Asse da Stiro

L’asse da stiro è uno strumento domestico indispensabile, che si trova più o meno in tutte le case. Lo scopo principale di questo dispositivo consiste nell'avere un piano resistente al calore del ferro, della giusta rigidità per permettere di ottenere una stiratura perfetta e che renda inoltre più confortevole l’attività di stiro, consentendo all’utilizzatore di mantenere una posizione comoda.  Ma come scegliere il migliore asse da stiro sul mercato?

asse da stiro

Guida alla scelta Asse da stiro: cosa considerare?

Se si desidera acquistare un prodotto pratico, efficiente e dalle buone performance è necessario prendere in considerazione alcune caratteristiche fondamentali. Scopriamo insieme quali sono.

Mobile o trasportabile?

Le assi da stiro con montaggio a parete sono strutture fisse, ovvero non trasportabili. Questo particolare modello è consigliato a coloro che hanno spazi ridotti o che comunque non hanno a disposizione un ripostiglio dove riporre l’asse. Il modello a muro può essere montato all’altezza che si desidera, ma naturalmente essa non potrà più essere regolata. Si tratta di una soluzione comoda, dunque, per coloro che hanno problemi di spazio e per coloro che non condividono l’asse con altre persone (in tal modo infatti potrà regolarne l’altezza in base alle proprie esigenze).

Le assi da stiro trasportabili, al contrario, possono essere spostate a piacimento da una parte all’altra della casa. In questo modo non si è vincolati a stirare sempre nella medesima stanza.

ferro e asse da stiro

Le dimensioni

Prima di procedere con l’acquisto di un asse da stiro è importante valutarne attentamente le dimensioni. Esse, infatti, come è facilmente intuibile, devono essere adeguate allo spazio che si ha a disposizione nella propria abitazione. Comprare, ad esempio, un asse ingombrante non avendo lo spazio per riporlo, significa effettuare un acquisto avventato e che sarà causa di disagi.

Consigliamo a coloro che vivono in un mini appartamento di orientarsi su un’asse pieghevole, compatto e maneggevole, oppure, come già accennato in precedenza, su un modello a parete salvaspazio. In merito a quest’ultimo modello ricordiamo che esso, anche quando è richiuso, resta comunque visibile. Coloro, invece, che hanno una casa più ampia e dotata di un comodo ripostiglio potranno optare per un modello più grande, robusto e full optional.

Altezza

È opportuno prediligere un’asse da stiro con altezza regolabile, in modo tale da optare di volta in volta per la soluzione più confortevole possibile. Si tratta della soluzione migliore nel caso in cui la stessa asse sia a disposizione di diverse persone. Tuttavia anche lo stesso utilizzatore può variare l’altezza dello strumento in oggetto in modo tale da non passare troppo tempo sempre nella medesima posizione. L’altezza regolabile, lo ricordiamo, che solitamente è compresa tra i 75 e gli 85 centimetri, è fondamentale per evitare spiacevoli disturbi come la lombalgia.

donna che stira

Qualora, invece, sia necessario acquistare un modello fisso (ovvero quello a muro) è bene assicurarsi che il piano di appoggio dell’asse arrivi all’altezza del bacino dell’utilizzatore. In questo modo l’attività dello stiro richiederà uno sforzo inferiore.

La struttura

L’asse da stiro deve essere robusto e caratterizzato da una struttura stabile. Soprattutto nel caso in cui si utilizzi un ferro professionale con annessa vaporiera è necessario poter contare su un piano di appoggio sufficientemente solido, in modo tale da non correre il rischio che esso si ribalti. Il materiale più robusto e resistente è il legno anche se, in questo caso, l’asse risulta piuttosto pesante.

In alternativa è possibile optare per le assi da stiro in acciaio, che risultano abbastanza stabili ma meno pesanti. Assolutamente da evitare, invece, sono quelle assi realizzate con materiali che possono arrugginirsi oppure danneggiarsi a causa di un elevato livello di umidità. Ricordiamo infine che l’asse da stiro più stabile è quella caratterizzata dalla presenza di 4 gambe.

Il telo dell’asse da stiro

Il telo dell’asse da stiro è un elemento che non deve essere sottovalutato: esso, infatti, contribuisce a migliorare la qualità della stiratura e il suo livello di sicurezza. Prima di procedere con l’acquisto è opportuno assicurarsi che esso abbia delle specifiche caratteristiche: deve essere realizzato in tessuto resistente (un buon cotone, ad esempio, è un’ottima soluzione), deve essere traspirante e in grado di limitare lo sviluppo di una eventuale combustione.

D’altra parte è anche opportuno considerarne lo spessore: una buona imbottitura, infatti, eviterà che l’asse si surriscaldi. È anche preferibile che il telo che riveste l’asse sia dotato di un apposito clip di fissaggio al fine di garantire un’aderenza perfetta e, di conseguenza, uno stiraggio ottimale. Infine si consiglia di optare per un copriasse che sia lavabile in lavatrice, in modo tale da renderne più agevole la manutenzione.

Discussione

Inizia una Discussione