Come scegliere un Affilacoltelli

Coltelli ben affilati garantiscono tagli precisi e sicuri di arrosti succulenti, verdure, pesce o croccanti pagnotte. A causa dell'usura del materiale e delle sostanze con le quali entrano in contatto, le performance possono diminuire, rendendo difficoltoso affettare anche il pane. In passato, ci si rivolgeva con fiducia all'arrotino per mantenere sempre ben affilati i coltelli, le lame ed i cacciaviti. Figura professionale ormai in decadenza, svolgeva un lavoro itinerante, passando per le vie del paese ed attirando, con urla proverbiali, il maggior numero di clienti. Oggi, è possibile provvedere da sé, senza costi aggiuntivi oltre quello d'acquisto del miglior affilacoltelli, scelto tenendo conto di esigenze e budget.

coltello

Guida alla scelta del miglior affilacoltelli per ogni esigenza

La pietra abrasiva e l'acciaino (ancora ottimi strumenti di affilatura) sono stati affiancati da affilacoltelli manuali ed elettrici dalle caratteristiche differenti per soddisfare le esigenze degli utenti (professionisti o cuochi amatoriali). Il mercato offre svariati modelli dalle dimensioni, dal peso e dai costi variabili, in grado di riportare a nuovo il filo di qualsiasi lama. Ecco alcuni utili consigli su come scegliere un buon prodotto.

Cosa sono la pietra abrasiva e l'acciaino?

La pietra abrasiva, in ossido di alluminio oppure in carburo di silicio, è uno strumento molto antico di affilatura dei coltelli. Va scelta tenendo conto delle dimensioni per assicurare un ottimo lavoro sia su lame lunghe che larghe. Una buona granatura, inoltre, assicura una perfetta sgrossatura su coltelli vecchi e non usati con regolarità. I modelli più costosi sono realizzati in pietra diamantata, ma richiedono molta abilità.

L'acciaino rifinisce il filo dei coltelli. A differenza della pietra abrasiva, non è ideale per sgrossare le lame troppo usurate e/o vecchie. Garantisce, tuttavia, risultati professionali in brevissimo tempo.

coltello e acciaino
In foto è possibile vedere un coltello e un acciaino.

La valutazione del materiale

La scelta di un buon affilacoltelli dipende molto dal materiale, poiché ne influenza l'uso ed il prezzo. In genere, è da prediligere il diamante, in grado di affilare qualsiasi lama, anche la più usurata. Molto costoso, può essere sostituito egregiamente dalla ceramica, dallo zaffiro e dal tungsteno. Questi materiali consentono una buona affilatura da diverse angolazioni ed hanno un costo accessibile a tutti. Ovviamente, materiali più costosi aumentano la versatilità e l'efficacia dell'affilacoltelli ideale per usi professionali.

Tipi di affilatura e prestazioni dell'affilacoltelli

Nessuno spenderebbe soldi per un acquisto che potrebbe rivelarsi deludente dopo poco tempo, per cui è indispensabile valutare le prestazioni dell'affilacoltelli.

I modelli più sofisticati sono molto versatili e garantiscono più opzioni in base alla tipologia di lama, del materiale di cui è costituita e delle dimensioni. Nel caso, ad esempio, di un coltello vecchio, con molte operazioni di taglio alle spalle, è necessario procedere con una prima fase di sgrossatura per poi passare all'affilatura vera e propria e la finitura. Non tutti gli affilacoltelli però sono provvisti di queste funzioni. In tal senso, è opportuno scegliere un prodotto manuale o elettrico adatto alle necessità. Ovviamente, la soluzione migliore è acquistare un dispositivo versatile.

coltelli
Coltelli diversi possono avere esigenze diverse, sia a seconda del tipo di lama che del livello di usura. Considerate quali coltelli dovete affilare per scegliere il giusto affilacoltelli.

Manuale oppure elettrico?

Gli affilacoltelli manuali sono adatti ai più esperti. In poche mosse sono in grado di affilare lame ben curate, ma non coltelli molto malmessi. Alcuni modelli hanno dimensioni ridotte, in modo tale da poterli facilmente riporre in uno zaino o in tasca per effettuare una veloce affilatura in qualsiasi luogo e momento. Per ottenere un buon risultato, bisogna saper controllare la pressione e trovare la giusta inclinazione, procedendo con movimenti lenti ed omogenei.

Gli affilacoltelli elettrici, invece, sono un valido aiuto per chi ha poca dimestichezza con questo strumento. Hanno bisogno della corrente elettrica per funzionare, ma in brevissimo tempo sono in grado di restituire una lama ben affilata. La sostanziale differenza tra uno strumento manuale ed uno elettrico non consiste nella qualità dei risultati ma nella praticità e nei tempi di lavoro.

affilacoltelli elettrico
Esempio di affilacoltelli elettrico

Portatile o ingombrante?

Un altro aspetto da non trascurare riguarda le dimensioni dell'affilacoltelli. Pur non essendo discriminanti, bisogna considerare obiettivamente che l'attrezzo non richiede un uso frequente e che va utilizzato esclusivamente nel momento del bisogno. Il mercato offre dispositivi manuali o elettrici di diverse dimensioni. Quelli più ingombranti presentano più ingressi per i vari livelli d'affilatura. I modelli portatili e quindi più piccoli, offrono naturalmente meno opzioni.

Facilità di utilizzo

Chi ha dimestichezza con l'affilatura può utilizzare qualsiasi dispositivo senza problemi. Per i meno esperti, invece, sono stati realizzati dei modelli con guide regolabili per la lama, che supportano il posizionamento e la giusta angolazione del coltello, limitando la possibilità di sbagliare.

Sicurezza

Alcuni modelli presentano un sistema di protezione per le dita, in modo da evitare incidenti durante l'operazione di affilatura. A tal proposito, sono più indicati i dispositivi elettrici, con base stabile e di buona qualità.

Versatilità

Prima dell'acquisto, è importante valutare la finalità dell'utensile. Va stabilito pertanto se verrà impiegato esclusivamente per l'affilatura di uno o più coltelli da cucina tradizionali, oppure anche per quelli con lama seghettata, per forbici o cacciaviti.

Velocità

La scelta di un buon affilacoltelli dipende anche dal tempo che si intende impiegare per l'affilatura. Gli strumenti manuali richiedono tempistiche più lunghe e maggiore dimestichezza, per cui vengono acquistati principalmente dai professionisti. I modelli elettrici, invece, sono più adatti ai cuochi amatoriali.

Marchio

La differenza tra i marchi noti e meno noti si sente, soprattutto nel mantenimento dell'efficacia del prodotto dopo svariati usi.

Per i cuochi professionisti è sicuramente opportuno optare per affilacoltelli di marche note, specializzate nella produzione di strumenti per la cucina, in grado di assicurare un'ottima qualità dei materiali, in particolare del disco e della sua granulometria.

Per uso domestico si può optare anche per modelli più economici visto l'uso sporadico, ma attenzione sempre che si tratti di prodotti sicuri. Può essere interessante anche fare un discorso di tipologia di coltelli, perchè se possedete coltelli molto pregiati e costosi, anche in ambito domestico può convenire spendere qualcosa di più anche per l'affilacoltelli.

Prezzo

Il costo di un affilacoltelli varia dai 10 euro (per uno strumento manuale) fino a centinaia di euro per i modelli elettrici più evoluti.

Ultimi consigli

I coltelli con il tempo perdono le loro funzionalità. Tuttavia, per mantenerli in buone condizioni più a lungo, potrebbe essere utile seguire alcuni consigli:

Discussione

Inizia una Discussione

Utilizziamo diversi tipi di cookie per garantirti un'esperienza di navigazione ottimale. Troverai abilitati solo quelli che permettono il corretto funzionamento del sito e l'invio di statistiche anonime sul suo utilizzo.

Vuoi abilitare anche i cookie opzionali per le finalità indicate nella Privacy e Cookie Policy?

No