Differenza tra Centrifuga ed Estrattore di Succo a Freddo

La principale differenza tra centrifuga ed estrattore di succo a freddo è nella natura stessi di questi apparecchi.

Il principio di realizzazione del prodotto nell’estrattore fa sì che il succo mantenga inalterate tutte le proprietà nutritive della materia prima. Che si tratti di verdure, di frutta o di frutta seccai macro-nutrienti non vengono in alcun modo alterati, ottenendo un ottimo succo dalle proprietà salutari e benefiche. Nella centrifuga non avviene lo stesso. Si tratta sempre di un prodotto genuino e di qualità, ma si vanno a perdere molti dei nutrienti.

Come mai questa differenza tra centrifuga e estrattore di succo? Ma soprattutto, è solo questa la differenza? La risposta è no, perché la differenza non è solo nutritiva, ma in tanti altri aspetti tra cui il gusto del prodotto e tanto altro ancora. Scopriamo tutte le differenze insieme.

>> Se vuoi comprare il prodotto giusto non dimenticarti di consultare le nostre guide alla scelta sul miglior estrattore di succo e sulla miglior centrifuga.

Differenza centrifuga ed estrattore: funzionamento e risultato

Le differenze tra centrifughe e estrattori sono molteplici. Dal funzionamento, sino alla proprietà ma anche al gusto del risultato finale. E inoltre, il prezzo, davvero molto diverso tra centrifughe ed estrattori. Vediamo in ordine tutti questi aspetti nel dettaglio.

estrattore o centrifuga
La differenza tra centrifuga ed estrattore non è visibile semplicemente osservandole. Risiede nella tecnologia, ma ci sono anche altri aspetti da considerare.

Tecnologia di Estrazione

Sia la centrifuga che l’estrattore di succo si differenziano da altri prodotti che permettono di ottenere succhi o prodotti liquidi partendo da frutta e verdura, come i frullatori e gli spremiagrumi. La differenza sostanziale con questi apparecchi è che centrifuga e estrattore sono entrambi in grado di separare totalmente (o quasi) la parte solida e la parte liquida della materia prima. La parte solida sarà lo scarto, la parte liquida il succo che vogliamo bere. E tra di loro qual è la distinzione? Nel meccanismo di separazione tra le due parti.

La centrifuga usa un movimento rotatorio molto veloce, il più veloce possibile, arrivando anche a 20000 giri al minuto. Per i principi della fisica più semplice, questo processo permette di separare la parte liquida dalla parte solida. La centrifuga in pratica usa lo stesso principio che sfrutta anche nella lavatrice, per eliminare l’acqua in eccesso in quel caso. 

L’estrattore invece al contrario usa un movimento molto lento, per l’esattezza il più lento possibile. È presente all’interno del dispositivo una “vite”, chiamata anche “coclea”, che ruota lentamente, solitamente tra i 40 e i 160 giri al minuto (solitamente è meglio mantenersi sotto i 100 giri al minuto). Il movimento lento permette al succo di essere estratto senza che ci sia surriscaldamento.

Quindi, mentre nella centrifuga il movimento rotatorio veloce crea un riscaldamento del preparato, nell’estrattore l’estrazione avviene appunto a freddo. Questo è il motivo per cui con l’estrattore si preservano maggiormente i principi nutritivi, che vengono invece maggiormente alterati con la centrifuga.

Qualità e Tipologia Succo

Il succo conserva le proprietà nutritive con l’estrazione a freddo degli estrattori, rispetto a quello che accade con la centrifuga. La qualità da questo punto di vista è quindi chiaramente a favore dell’estrattore.

Ma il risultato a livello di gusto e di tipologia del succo è uguale? La risposta è assolutamente no. Quale dei due succhi viene più buono? A questa domanda non c’è una risposta assoluta, perché dipende dai gusti.

Il succo ottenuto dall’estrattore è più denso, con una maggiore concentrazione di polpa, rispetto al succo della centrifuga. Questo infatti viene molto più liscio e liquido. Ovviamente il succo dell’estrattore si può colare ulteriormente o diluire, ma il risultato è sempre differente.

Prezzo

Il prezzo nel confronto tra centrifuga ed estrattore è un argomento interessante, perché sono effettivamente molto differenti. In particolare la centrifuga ha prezzi notevolmente più ridotti, mentre l’estrattore prevede un prezzo di acquisto iniziale più importante.

Bisogna però anche tenere presente che la centrifuga produce molto meno succo e molto più scarto. Quindi a livello di sfruttamento della materia prima (che ha un suo costo) l’estrattore è molto meglio.

estratto e centrifugato
Differenza tra estratto e centrifugato partendo dallo stesso quantitativo di materia prima. L’estrattore lascia meno scarto e offre più succo. Sulle materia prima l’estrattore permette un risparmio rispetto alla centrifuga. Il prezzo di acquisto del macchinario è però maggiore e bisogna calcolare che conviene se lo si usa molto.

La scelta quindi può essere influenzata anche da questo aspetto. Se ne fai un uso intenso può convenire l’estrattore, tanto il prezzo viene ammortizzato maggiormente anche dal risparmio di materia prima. Se lo usi poco potrebbe convenirti una semplice centrifuga.

Conclusioni: meglio centrifuga o estrattore?

Scegliere tra centrifuga ed estrattore di succo a freddo implica un’analisi delle particolari esigenze. La centrifuga ha un prezzo più contenuto ma va a perdere proprietà nutritive nella preparazione del succo, e questo è decisamente un peccato. Il mio consiglio è di scegliere una centrifuga se pensi di usarla poco o se è il primo acquisto di preparatori di succhi e temi che possa essere abbandonata in dispensa.

Se hai necessità di un estrattore per far assumere i principi nutritivi di frutta e verdura ai bambini o a chi ha difficoltà ad alimentarsi, sicuramente la scelta giusta è un estrattore. Se non hai molto budget a disposizione puoi anche orientarti per un prodotto di fascia economica, ma è comunque meglio della centrifuga. Considera infatti anche lo scarto di materia prima molto inferiore nell’estrattore. Il prezzo si ammortizza meglio se lo usi molto.

Se vuoi solo gustare un succo ogni tanto, non hai particolari interessi alimentari, puoi puntare anche a risparmiare con una centrifuga. Ti consiglio inoltre una centrifuga se vuoi assolutamente un succo più liquido, poco denso.

Per il resto, in linea di massima, l’estrattore di succo, per la sua capacità di mantenere i principi nutritivi, è il re di questa categoria.

Per concludere ti segnalo che se hai deciso di optare per un estrattore, a questo indirizzo troverai la nostra guida alla scelta: miglior estrattore di succo a freddo. Se invece preferisci una centrifuga anche per questa tipologia abbiamo dedicato una guida apposita che puoi trovare qui: guida alla scelta centrifuga.

E tu cosa preferisci? Facci sapere la tua opinione su centrifuga ed estrattore!

Discussione

Inizia una Discussione