Come riciclare vecchie lenzuola ricamate: alcune idee originali

Quando le vecchie lenzuola iniziano a logorarsi o non vanno più bene con l’arredamento, possono essere cambiate con facilità. Che farne però? Mentre i modelli più recenti finiscono spesso come stracci per spolverare, le belle lenzuola di una volta, quelle ricamate, meritano un destino migliore e una seconda vita! Serve dunque qualche idea per evitare di buttare un tessuto così prezioso, che non va più bene come lenzuolo, ma può essere perfetto per altri usi.

Nuove tende

Un bel ricamo, soprattutto se fatto a mano, non può essere gettato via con superficialità, ma va mostrato il più possibile. Cosa può esserci di meglio quindi che rendere questo tessuto protagonista assoluto della casa? In base alla stoffa ancora in buono stato e all’area ricamata, è possibile ricavare delle eleganti e raffinate tende per le finestre della sala o della camera da letto. Per fare ciò è fondamentale prendere bene le misure, facendosi eventualmente aiutare da una sarta se non si ha a disposizione una macchina da cucire o si teme di rovinare la stoffa.

Vestitino per la bambola

La parte con il ricamo può diventare il decoro centrale di un bellissimo abitino per una bambola. Per non sbagliare le misure è fondamentale creare prima un cartamodello perfetto, usando la bambola come elemento di riferimento. A questo punto non resta che armarsi di forbici, ago, filo e tanta passione.

Elegante runner

Una casa dall’arredamento classico merita dei dettagli all’altezza di tale stile. Un bel tavolo di legno, antico ma curato, può essere esaltato da un bianco runner ricamato, dai sapori di una volta, magari ulteriormente arricchito con qualche candelina o delicati suppellettili in argento. Gli ospiti ne resteranno incantati.

Fiocco nascita

Se la tipologia di ricamo lo permette, soprattutto per quanto riguarda eventuali colori, e in famiglia sta arrivando un bebè, un fiocco nascita può essere una buona idea.

Riciclare la stoffa di un lenzuolo antico per festeggiare una nuova vita ha anche un bel significato simbolico: il vecchio che lascia spazio al nuovo, sempre però con eleganza e classe.

Quadretti

Un lenzuolo ormai inutilizzabile può avere però un magnifico ricamo, magari fatto dalla nonna. Per mantenere vivo il suo ricordo e la sua arte, basta ritagliare l’area decorata e racchiuderla in una cornice su misura, con uno stile tale da esaltare il ricamo stesso. La stanza si arricchirà di ricordi e dalla stoffa logora saranno salvati i dettagli importanti.

Tessuto per allenarsi con il ricamo

Negli ultimi tempi stanno tornando di moda gli hobby di una volta, come i ferri, l’uncinetto ed il ricamo. Un lenzuolo ricamato è un’ottima base per fare pratica. Se il ricamo originale non ha un valore affettivo, può essere preso come esempio per cercare di riprodurlo nella sezione di stoffa vicina. In alternativa, può essere usato tutto il resto della superficie per provare punti, figure e stili.

Tovaglietta per i giorni di festa

Se durante tutta la settimana la colazione viene fatta di corsa con quello che c’è, nei giorni festivi il clima cambia. Svegliarsi con calma la mattina e preparare una gustosa e ricca colazione da fare tutti insieme è un’abitudine che acquista ancora più stile se si hanno a disposizione delle eleganti tovagliette ricamate. Se anche il resto dell’arredamento si sposa con l’eleganza del decoro, la giornata può partire in piena armonia.

Conclusioni

Queste sono solo alcune delle possibili soluzioni per non buttare vecchie lenzuola ricamate. Ovviamente le alternative sono infinite tanto quanto la fantasia e la manualità di ogni persona. In base allo stile della propria casa, al legame affettivo che si ha con il lenzuolo e alla disponibilità di tempo, esiste un’idea originale pronta per essere realizzata. Inoltre, non buttatele neanche se vi sembrano rovinate, magari sono ingiallite ed hanno solo bisogno di un trattamento sbiancante!

 

Discussione

Inizia una Discussione